Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

De Filippo ha due strade per costruirsi una maggioranza in consiglio comunale

26 / 06 / 2017

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Passata la serata di festa, il neo sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo ha iniziato a lavorare per cercare di recuperare una maggioranza in consiglio comunale.

Ad oggi, infatti, il neo sindaco potrebbe contare su solo 7 consiglieri comunali in aula, ben al di sotto della maggioranza necessaria per governare. ‘Colpa’ del risultato del primo turno, quando le liste che sostenevano Peppe Razzano avevano superato il 50% delle preferenze, facendo scattare il premio e l’elezione di ben 14 consiglieri comunali.

Ora De Filippo ha due strade da percorrere. La prima è quella giudiziaria, richiamando alcune sentenze relative ad altri comuni (vedi San Benedetto del Trono e Cagliari) in cui i risultati del primo turno sono stati ‘rivisti’ sulla base della rivalutazione dei voti validi, dando al sindaco ‘in minoranza’ i numeri per poter governare. Ma la strada non sarà semplicissima. Perché ci sono altre pronunce in cui il Consiglio di Stato ha ribadito il risultato delle urne.

La seconda opzione di De Filippo è quella di convincere alcuni consiglieri comunali eletti in altre liste di supportare il suo governo, rendendo concreto quel ‘Governo di salute pubblica’ che aveva auspicato fin dall’inizio della sua campagna elettorale. E se immaginiamo sia facile aprire un dialogo con Luigi Bove (candidato sconfitto al primo turno) bisognerà capire se ci saranno consiglieri eletti nel centrosinistra disponibili a trattare con De Filippo.

maddaloni andrea de filippo ricorso maggioranza consiglieri trattative
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it