Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

MADDALONI FA SCHIFO | Le chiavi del cimitero in mano al venditore ambulante abusivo: scattano multe e sequestro

01 / 12 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


In data odierna, personale del Commissariato di P.S. di Maddaloni ha provveduto alla contestazione di sanzioni amministrative pari a euro 5000.00 circa per violazione dell’art. 28 d.lgs. 114 del 1998 ( commercio su area pubblica senza autorizzazione) e al sequestro amministrativo della relativa merce.

L’attività è il risultato di intense operazioni di controllo del territorio, predisposte dalla Polizia di Stato di Maddaloni, dirette a contrastare ogni forma di degrado urbano e di attività illegali, nell’ambito delle quali rientra il commercio ambulante non autorizzato.

Pertanto, per contrastare ogni forma di vendita abusiva, personale del Commissariato di P.S. di Maddaloni ha provveduto a fare irruzione nel parcheggio antistante al Cimitero Comunale di Maddaloni, ove ha riscontrato la presenza di n.3 venditori ambulanti di piante e fiori, dei quali due muniti delle prescritti permessi, mentre uno privo della necessaria autorizzazione comunale.

Dunque, i poliziotti intervenuti hanno proceduto ad identificare il trasgressore, M.V. classe 51enne, residente a Maddaloni, pregiudicato, al quale è stata contestata una sanzione amministrativa di circa 5000.00 euro, per vendita ambulante senza la prescritta autorizzazione, ai sensi degli artt. 28 e 29 del decreto Legislativo 114 del 1998.

Inoltre, l’attrezzatura utilizzata per l’attività e tutta la merce ( circa 600 unità tra piante e fiori) è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

Successivamente, si provvedeva ad ispezionare l’area cimiteriale adiacente e durante i controlli veniva accertato che il venditore ambulante utilizzava i bagni pubblici del Cimitero Comunale come deposito delle proprie attrezzature e della merce destinata alla vendita, il tutto appositamente chiuso con lucchetto, di cui deteneva le chiavi.

Pertanto, M.V. è stata deferita in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per occupazione di edificio pubblico in violazione dell’art. 633 c.p.

cimitero maddaloni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.