Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CITTA' SOTTO ASSEDIO | Inchiesta dell' FBI su traffico di organi e schiave del sesso: "E' la capitale della mafia nigeriana"

05 / 01 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il fenomeno della Mafia nigeriana, che a Castelvolturno ha trovato un’ottima base operativa, grazie anche agli accordi presi in precedenza con il clan dei Casalesi, sta diventando un vero e proprio problema per le forze dell’ordine.

In particolare la tratta degli esseri umani gestita da quella che viene anche definita la Mala nera. Questa ha due finalità, entrambe mostruose: lo sfruttamento delle schiave del sesso, per quanto riguarda le donne, e il traffico di organi, che coinvolge sia gli uomini che le donne. Inoltre, ci sarebbero delle persone partite alla volta dell’Europa che sarebbero sparite nel nulla.

L’indagine è seguita da una task force internazionale di cui fanno parte l’FBI, la polizia italiana, e Servizio Centrale operativo a coordinare i lavori delle squadre mobili di Caserta, Roma, Palermo e Torino e a breve si avvierà la collaborazione anche con la polizia canadese. 

Il problema della Mafia nigeriana sta assumendo una rilevanza internazionale e sta toccando da vicino anche gli Stati Uniti. Gli agenti federali americani avrebbero quindi discusso con i magistrati napoletani che indagano sulle infiltrazioni della Mala nera sul litorale Domizio. Si sarebbero quindi fatti spiegare le tecniche investigative messe in atto, oltre che notizie e segreti.

 

 

 

MAFIA NIGERIANA castel volturno fbi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.