Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Mangiacapre fermato a due passi dal sogno: solo bronzo

10 / 08 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


64 kg ed una lunga storia di sacrifico,passione e pugni. A 17 anni la svolta della vita. Investire nello sport, nei suoi valori e nelle sue regola e dimenticare la strada.«A nove anni ero alto 1,45 metri e pesavo 78 chili: in tre mesi di allenamenti ne persi 25», ricorda Vincenzo, "mi ero trovato in qualche casino: ne sono uscito grazie al pugilato, al maestro Brillantino che mi ha riportato in palestra, ad Antonio Santoliquido e Giuseppe Foglia e a Russo, che è stato un fratello e un padre per me". In una seconda ripresa contesta, con i giudici che immeritatamente hanno segnato un +4 per il cubano, si è infranto il sogno del nostro Vincenzo eliminato dal cubano Iglesias per 15-8 (3-2, 7-4, 5-2 i parziali). "Matrix" ha comunque  disputato un' Olimpiade eccezionale con una splendida medaglia di bronzo conquistata, con la gioia di aver rappresentato ed onorato in terra inglese la sua città e la sua terra, ed esser stato orgoglio ed esempio per tanti suoi coetanei.          
Marcianise Sport Sport Politica Politica S.M.C.V
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.