Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA | Rapporto della DDA: mappa dei business dei clan. Dalla ristorazione alla grande distribuzione alimentare

19 / 07 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L’azione di contrasto della Magistratura e delle Forze dell’ordine ha portato ad un ridimensionamento del cartello dei CASALESI, in particolare delle famiglie SCHIAVONE e BIDOGNETTI, cui si sarebbero affiancati nuovi, piccoli gruppi criminali dediti perlopiù al traffico di stupefacenti. Il cartello, composto dalle citate famiglie SCHIAVONE e BIDOGNETTI, nonché dai gruppi ZAGARIA e IOVINE, rimane comunque solido per la «capacità mimetica» delle sue articolazioni, organizzate più sul modello delle famiglie di cosa nostra, che non secondo gli schemi della camorra napoletana. Con riferimento al radicamento nel territorio, il cartello è tuttora operativo nella quasi totalità della provincia,in particolare nell’agro aversano, e mantiene salda la struttura unitaria, con un «gruppo di comando» e una cassa comune in cui confluiscono i proventi illeciti, da utilizzare anche per l’erogazione centralizzata di uno stipendio ai quadri dell’associazione. I CASALESI continuano a distinguersi per la spiccata capacità di riciclare denaro, avvalendosi anche di professionisti.

A questo riguardo, va evidenziato che i canali di reinvestimento, inizialmente indirizzati all’edilizia, al ciclo degli inerti e alla ristorazione, si sono estesi al settore immobiliare, alla grande distribuzione alimentare, alla logistica ed ai trasporti, all’import-export e all’intrattenimento , che consentono di accumulare forti liquidità. Non a caso, nel mese di settembre, a San Cipriano d’Aversa , la DIA di Napoli ha eseguito la confisca di consistenti disponibilità finanziarie nei confronti della sorella del capo della fazione dei ZAGARIA.Come accennato, la forza del sodalizio dei CASALESI risiede nella capacità di infiltrare il tessuto sociale e i vari ambiti della vita pubblica locale, attraverso l’operatività e la complicità di colletti bianchi, in grado di pilotare l’aggiudicazione di gare di appalto in favore di imprese predeterminate, espressione del cartello criminale.

CLAN CASALESI DDA MAPPA
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.