Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

STRAGE FAMILIARE | Rosanna morta per fare scudo alla sorella: Antonella voleva lasciare il marito. I DETTAGLI

16 / 11 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Vairano Patenora è sconvolta. La tranquilla cittadina incredula per la strage familiare del pomeriggio di ieri che ha visto che la morte due sorella Antonella e Rosanna Laurenza, 45 e 43 anni, figlie dello storico titolare della cartolibreria di via Roma, Mario Laurenza.

Sono state ammazzate a colpi di pistola dal marito di Antonella, il finanziere, in servizio al porto di Napoli, Marcello De Prata che ha fatto fuoco con una pistola all’interno del negozio. La prima ad essere attinta è stata la moglie, mentre la sorella Rosanna, nell’intervenire per difendere la congiunta, è stata a sua volta colpita a morte. 

Feriti il padre delle due, Mario Laurenza e la madre Assunta Paolino di 72 anni. I due non sono in pericolo. Cinque i colpi sparati, secondo i testimoni. Marcello De Prata dopo aver visto cadere le due donne e dopo aver sparato ai suoceri si è suicidato con un colpo di rivoltella alla testa.

Tra Antonella e Marcello c’era aria di divorzio, stamani c’era stato l’ennesimo screzio, e lei voleva addirittura denunciarlo. Nel pomeriggio la lite definitiva, Marcello non accettava la fine del rapporto, lei voleva separarsi anche perchè il marito negli ultimi tempi si era dato ad una vita di sprechi.

La situazione di disagio tra i due, separati in casa, era nota a tutti ma nessuno poteva pensare che il finanziere potesse arrivare a tanto. Più volte aveva sbottato dicendo che per la situazione insostenibile che si era creata, avrebbe fatto una strage.

I vicini sapevano di queste liti sfociate in minacce e lei nell’ultimo periodo viveva nella paura che il marito potesse fare qualcosa di grave. Sempre i vicini non hanno però udito gli spari ma solo le urla provenienti dalla cartolibreria e non avevano udito la lite pregressa. I figli sono sempre rimasti sopra nell’abitazione. Antonella lascia due figli adolescenti, Rosanna il marito, un ragazzino ed un bimbo piccolo. 

LUTTO CITTADINO - “E’ una giornata tristissima per la nostra comunità - ha dichiarato il sindaco di Vairano Bartolomeo Cantelmo - non ci sono parole per descrivere una tragedia così dolorosa che ha colpito la famiglia Laurenza, siamo tutti sgomenti per la assurda perdita di Antonella e della sorella Rosanna vittime di un gesto folle. Siamo vicini a Mario e Assunta, genitori delle due giovani vittime che sono in ospedale per interventi urgenti, nonché ai figli e ai familiari tutti.  Purtroppo è assurdo che nel 2018 dobbiamo ancora piangere donne vittime innocenti di folli gesti. D'accordo con l'amministrazione comunale sarà proclamato il lutto cittadino il giorno dei funerali”.

 

strage familiare MARCELLO DE PRATA VAIRANO PATENORA
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.