Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

La proposta di Vivila: un timbro sulla carta d’identità per donare gli organi

03 / 02 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Venerdì 29 gennaio il movimento civico Vivila ha presentato presso l'Ufficio protocollo del Comune di Marcianise, una proposta concernente la donazione degli organi al commissario prefettizio Antonio Reppucci. Vivila chiede di dar seguito alla delibera regionale n. 158 del 03/06/2014, nella quale si prevede la possibilità per i Comuni della Campania di "permettere al cittadino di dichiarare il proprio assenso alla donazione di organi e tessuti per il tramite dell'apposizione di un timbro sulla carta di identità". Il movimento ha voluto dar seguito ad una proposta già avanzata in precedenza dall'avvocato Rosalinda Della Valle e dall'associazione Urbe, sezione di Marcianise. Grazie alla citata delibera regionale n.158, in linea con la L.25/2010, molti Comuni hanno aderito con successo all'iniziativa, riscontrando una libera opinione civica indirizzata verso questo genere di scelta. Vivila Marcianise sposa l'idea che donare significa salvare una vita ed auspica una celere approvazione della proposta che, qualora entrasse in vigore, garantirebbe anche ai cittadini marcianisani l'opportunità di possedere una carta di identità esplicante la personale volontà alla donazione di organi e tessuti.

 

marcianise vivila donazione organi timbro documento
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.