Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Abusivi al Velodromo, il Comune aveva firmato lo sfratto prima della denuncia del sindaco

23 / 08 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


In Comune si era a conoscenza da tempo delle presenze abusive nel Velodromo di Marcianise che nei giorni scorsi sono state al centro dell'attenzione del neo sindaco Antonello Velardi. Difatti dagli uffici comunali era stata già firmata un'ordinanza di sgombero per gli occupanti del Velodromo (una famiglia di Caivano), predisposta dal dirigente Fulvio Tartaglione del settore competente, ed è la n. 61 del 19 maggio 2016 (prima, dunque, delle elezioni amministrative che hanno portato alla vittoria di Velardi). Con l'ordinanza firmata il dirigente Tartaglione chiedeva anche al responsabile degli Affari Legali di procedere ad horas al recupero delle somme non versate per l'occupazione e alla scadenza dei novanta giorni, nel caso di persistente occupazione, di procedere per l'esecuzione dello sgombero. L'ordinanza è stata notificata dai messi comunali il 20 maggio alla moglie del defunto Esposito (che pare occupi il Velodromo addirittura dall'ottobre 2001). Fatto questo che contrasta con quanto affermato dallo stesso sindaco nel suo 'Diario su Facebook' nel quale ha più volte ribadito che in Comune nessuno sapeva di questa occupazione abusiva e perché mai alcun funzionario avesse mosso un dito per risolvere il problema. In realtà, qualcosa era già stato fatto prima del suo insediamento.

marcianise comune ordinanza sfratto abusivi velodromo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.