Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Marcianise, la giunta azzera la Tasi

06 / 09 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Tagli alla spesa pubblica comunale per ridurre la pressione fiscale dei marcianisani. Il consiglio comunale tenutosi nella serata del 5 settembre ha approvato la disapplicazione della Tasi ed il regolamento Iuc. Dopo aver presentato “più differenzi, più risparmi”, la misura di agevolazioni per i cittadini virtuosi, inserita nel nuovo regolamento Iuc, l’amministrazione De Angelis ha proposto all’assise, presieduta da Giuseppe Tartaglione, l’azzeramento della Tasi, l’imposta sui servizi indivisibili, per tutte le tipologie di immobili. Ad illustrare il provvedimento il sindaco Antonio De Angelis che ne ha anche spiegato i dettagli ed i motivi per cui è stato adottato. La misura, secondo quanto sottolineato dal primo cittadino, è stata concepita innanzitutto per evitare ulteriori aggravi per i marcianisani, ma anche per perseguire quella semplificazione contributiva, indispensabile veicolo di chiarezza e trasparenza. Lo stesso ha poi reso noto che il mancato introito derivante da tale detrazione  sarà compensato da sensibili tagli alle spese della macchina comunale che non inficeranno però in alcun modo la qualità dei servizi. La disapplicazione del tributo è stata concordata con l’intera maggioranza nelle diverse riunioni che la locale fascia tricolore ha indetto sulla questione. Nell’ambito dello stesso consesso, l’esecutivo ha sottoposto ai consiglieri il disciplinare Iuc (Imposta Unica Comunale) che, come noto, all’art.28 contiene la norma che prevede sgravi fiscali per i cittadini virtuosi, ovvero per coloro che avranno conferito materiale riciclabile presso l’ecopunto di viale Della Pace. Nello specifico, le tipologie di rifiuto interessate dal provvedimento sono: carta e cartone;imballaggi in plastica; legno; banda stagnata.

marcianise tasi consiglio comunale azzerata tasse antonio de angelis
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.