Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Sindaco senza numeri, il Pd al contrattacco: ecco la mozione di sfiducia

18 / 10 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"La misura è colma, è tempo di agire". Il Partito democratico di Marcianise lancia l'ultimatum ai consiglieri comunali di opposizione per mandare a casa il sindaco Antonio De Angelis, ormai rimasto senza una maggioranza numerica a guidare il Comune. "Sono passati due mesi - afferma il coordinatore Angelo Raucci - dall'appello che il Partito Democratico ha fatto, agli altri partiti presenti in consiglio comunale ed ai singoli consiglieri, di condividere e firmare una Mozione di Sfiducia nei confronti del Sindaco De Angelis che possa ritualmente essere presentata e votata. Abbiamo anche spiegato che da soli i consiglieri comunali del PD non hanno la possibilità di presentare e votare una Mozione di Sfiducia che possa mettere fine ad una esperienza amministrativa che, continuando, può solo infliggere maggiori danni alla città. Il Partito Democratico ha mostrato anche la disponibilità a sottoscrivere un documento di Sfiducia elaborato da altri Partiti e soggetti politici pur di liberare la città da un'Amministrazione che la sta danneggiando irreversibilmente, ma non ha ricevuto altre proposte. A distanza di due mesi la situazione sia amministrativa che politica sono ulteriormente peggiorate: la maggioranza che sostiene il Sindaco è definitivamente  implosa, mentre i problemi di gestione della cosa pubblica si sono moltiplicati.  De Angelis è riuscito a salvarsi per un solo voto, approvando il bilancio preventivo 2015, in un drammatico consiglio comunale che ha visto la definitiva uscita dalla coalizione che lo sostiene di uno dei partiti che avevano sorretto la sua candidatura e la sua elezione, mentre consiglieri a lui fidati non hanno risparmiato aspre critiche nei suoi confronti per l'immobilismo amministrativo persistente. E' circa un mese, poi, che non si riesce a riunire il Consiglio Comunale per l'approvazione di innumerevoli debiti fuori bilancio, a causa della diserzione di gran parte dei consiglieri di maggioranza, rischiando ulteriori aggravi per il Comune e quindi per l'intera comunità. Inoltre, in questi due mesi, oltre l'incapacità amministrativa ampiamente dimostrata, si è avuta notizia della ormai definitiva perdita del finanziamento dell'unico progetto che in due anni e mezzo l'Amministrazione De Angelis è riuscita a programmare, quello per il rifacimento di parte della rete fognaria ed idrica. I danni che ha già provocato questa Amministrazione sono gravissimi e forse non più recuperabili. E' tempo di agire. Per tutti questi motivi, il Partito Democratico ha approntato una Mozione di Sfiducia e chiede ufficialmente a tutti i Partiti presenti in Consiglio Comunale ed ai singoli consiglieri di sottoscriverla nel più breve tempo possibile".

marcianise sindaco antonio de angelis mozione sfiducia partito democratico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.