Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

PROCESSO AMMIRATI | Muore dopo l'aborto: 4 condanne per la morte di Maria. I NOMI

24 / 07 / 2018

|

Antonio Bruno

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Concluso così il processo per la morte di Maria Ammirati, la ragazza di Marcianise deceduta a 36 anni dopo l'aborto ed un'odissea tra gli ospedali di Caserta e Marcianise. Il giudice Orazio Rossi del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha pronunciato questo pomeriggio il proprio verdetto: 4 anni a testa per Maria Tamburro, Maria Golino e Luigi Vitale; 3 anni per il ginecologo che aveva in cura la ragazza, Nicola Pagano. Assolti, invece, Carmen Luigia De Falco, Andrea Fusco e Pasquale Parisi

La ragazza morì nell'estate del 2012 dopo un'intervento di amniocentesi in seguito al quale la donna iniziò a soffrire di forti dolori addominali. Sintomi che la spinsero a recarsi all'ospedale di Caserta dove le venne diagnosticata una colica renale venendo così dimessa. Il giorno successivo Maria si recò all'ospedale di Marcianise dove finalmente venne acclarata la perdita di liquido amniotico e la morte del feto. L'infezione provocò nella donna una neuropenia. Così la giovane firmò nuovamente le dimissioni dall'ospedale e si recò nuovamente all'ospedale di Caserta dove arrivò alle 20,15, in condizioni già gravissime, morendo nella notte.

 

 

MARIA AMMIRATI MORTA CONDANNA
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.