Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

BLITZ NELLE PALAZZINE | Piazza di spaccio: in cella la compagna del ras

01 / 04 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


in data odierna, personale del Commissariato di P.S. di Maddaloni ha dato esecuzione al provvedimento di aggravamento di misura cautelare con cui è stata disposta  la traduzione in carcere di Maria Schiavone 34enne, di Maddaloni, compagna di Antonio Padovano, considerato tra i capi di una organizzazione criminale dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio maddalonese smantellata lo scorso anno, considerato un luogotenente del boss Antonio Esposito alias ‘o Sapunar.

La Schiavone, con precedenti  per reati contro il patrimonio e violazione delle norme in materia di sostanze stupefacenti, si trovava sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Le attività di indagine condotte dal personale del Commissariato di P.S. di Maddaloni hanno consentito di accertare che, in diversi episodi, si è sottratta alle disposizioni della misura restrittiva, compiendo attività della vita quotidiana, di cui restava traccia e che le investigazioni hanno consentito di riscontrare.

Dopo le formalità di rito S.M. è stata associata presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

 

antonio padovano maria schiavone arresti maddaloni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.