Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Mastroianni attacca la giunta di Santa Maria Capua Vetere: ‘Un festival delle spese comunali’

15 / 10 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Visto che in città, da due anni e mezzo, si sta assistendo ad una sorta di ‘festival delle spese comunali’, cioè decine di migliaia di euro sperperati ogni mese tra: incarichi tecnici, direzioni lavori, incarichi per la sicurezza, affidamenti diretti a ditte di fiducia, incarichi a poste private e così via, l’amministrazione comunale di sinistra finirà per far gravare questi costi sulle tasche dei cittadini”. È quanto afferma il coordinatore del PdL di Santa Maria Capua Vetere, Salvatore Mastroianni, che continua; “Infatti visti ad esempio gli assai mediocri risultati relativi alla raccolta differenziata  riscossi dall’assessore all’ambiente Donato Di Rienzo si finirà, con molta probabilità, con il decidere nuovamente di mettere la mani nelle tasche dei cittadini attraverso aumenti diffusi delle imposte locali per far fronte alle ormai evidenti carenze amministrative. Risulta evidente che gli amministratori di sinistra Mattucci, Di Muro e Stellato,  piuttosto che dedicarsi alla ricerca di fondi presso altri enti, soprattutto regionali, da portare sulla città, preferiscono semplicemente spendere risorse comunali, probabilmente anche per evitarsi il fastidio di doverle andare a cercare e richiedere altrove, visto che in definitiva è certamente meno impegnativo e oneroso farle pesare direttamente sulle famiglie sammaritane attraverso aumenti diffusi della pressione fiscale comunale. Basterebbe invece che nell’ambito dell’amministrazione ci fosse qualcuno in grado di conoscere le tante opportunità poste in essere dal Governo centrale o dalla Regione Campania a favore degli Enti locali. La verità è che è certamente più facile e semplice spendere che andare alla ricerca di risorse o finanziamenti. Inoltre è da notare che siamo quasi al mese di Novembre e di tutto si parla tranne che di Bilancio di previsione 2012; infatti un’amministrazione politica concreta e seria dovrebbe farsi carico di predisporre il Bilancio di previsione nei primi mesi dell’anno in modo da poter programmare la vita amministrativa del Comune per la restante parte; qui invece, ci troviamo di fronte ad una sorta di ‘baraccone politico’ che nella migliore delle ipotesi approverà il Previsionale a 25 o 28 giorni dalla fine dell’anno stesso: aspetto che già di per sé rappresenta una stridente contraddizione in termini ed evidenzia il sonoro fallimento amministrativo della triade  di sinistra Mattucci Di Muro Stellato.  Infatti come si può pensare di fare una previsione su di un anno che al momento dell’approvazione del Bilancio sarà già trascorso praticamente quasi completamente? Sembra di assistere a una sorta di ‘corrida politica’, cioè di dilettanti politici allo sbaraglio che dopo ben due anni e mezzo di amministrazione, in ogni azione che mettono in campo, evidenziano inconsistenza amministrativa e approssimazione politica, vedi ed esempio: avvisi pubblici per assessori donne, concorsi per balconi fioriti o mostra delle camelie o la sagra delle cozze a piazza Mazzini”.
pdl santa maria capua vetere salvatore mastroianni biagio di muro biagio di muro tasse
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it