Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Maxi operazione dei Nas, 36 tonnellate di prodotti alimentari sequestrati

29 / 06 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Operazione di controllo nel settore della sicurezza alimentare del comando carabinieri per la Tutela della Salute, carabinieri dei Nas di Napoli, Salerno e Caserta. I militari hanno ispezionato 139 strutture rilevando 91 casi di irregolarità. Sottoposti a sequestro circa 36 tonnellate di alimenti e prodotti ittici irregolari e pericolosi per la salute pubblica per un valore di 2 milioni di euro nonché 90 tonnellate di fitosanitari. In dettaglio, i militari hanno ispezionato 139 attività produttive e commerciali fra ristoranti, bar, supermercati, panifici, pescherie, depositi, ecc. del territorio campano, riscontrando irregolarità in 91 casi (65% circa), accertando 110 violazioni alle leggi di settore (di cui 33 penali) ed elevando sanzioni amministrative per oltre 55.000 euro. In totale sono state sequestrate circa 36 tonnellate di alimenti vari (di cui quasi 6 tonnellate di prodotti ittici), per un valore di circa 2 milioni di euro, poiché detenuti in cattivo stato di conservazione, insudiciati, invasi da parassiti, custoditi in strutture sprovviste dei prescritti requisiti igienico - sanitari e strutturali, privi di documentazione necessaria per la rintracciabilità. I militari dei Nuclei campani hanno inoltre chiuso o sequestrato 36 strutture (per un valore complessivo di oltre 11 milioni di euro) e segnalato 94 persone alle autorità giudiziarie, sanitarie ed amministrative. Presso un deposito all'ingrosso di generi alimentari "etnici", il Nas di Caserta ha sequestrato 750 kg di alimenti vari di origine animale (carne in scatola, conserve di pesce) che il titolare aveva importato da paesi esteri in assenza di verifiche sanitarie; in tre panifici della provincia di Caserta, il Nas ha accertato la mancanza dei requisiti igienico-sanitari e strutturali, rilevando un totale stato di degrado con grasso, sporcizia e muffa diffusi e non rimossi da tempo, pareti annerite e scrostate, piastrellatura e soffittatura assente, ragnatele ed insetti (blatte, tarme e ragni). Le strutture sono state immediatamente chiuse in collaborazione con l'Asl. Le ispezioni dei militari dei Nas hanno riguardato anche la regolarita' dei fitosanitari (agrofarmaci) utilizzati in agricoltura per proteggere e conservare i vegetali, contrastare organismi ed animali nocivi, favorire i processi vitali ed "eliminare" piante indesiderate.
sequestro alimentari nas carabinieri carabinieri multe
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.