Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Medici latinoamericani a Caserta per un confronto coi colleghi dell`ospedale civile

10 / 09 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Con grande attenzione medici esperti del settore hanno seguito i lavori dell’interessante convegno organizzato italo-latinoamericano “Aggiornamento in endocerviscopia ed isteroscopia” che si sta tenendo al Grand Hotel Vanvitelli e coordinato da Sergio Izzo, esperto di Ostetricia e Ginecologia  dell’AORN “ Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. La seconda giornata dei lavori dal titolo “Il management diagnostico della patologia cervicale, dalla colposcopia alla micro colposcopia: il see and treat  e’ la risoluzione ideale?” sono stati moderati da Giancarlo Balbi e Enrico Messalli.  Sono intervenuti il Mario Peroni “La Colposcopia: quadri colposcopici anomali e la grande opportunità dei colpo scopisti, la Biopsia Mirata”; Riccardo Gueglio “ La Colposcopia in Gravidanza: come quando e perché”; Luigi Montevecchi “ La Microcolscopia nella patologia squamosa eso-endocervicale”; Paolo Cattani “ Dalle Linee Guida ASCCP il See and Treat quale trattamento di elezione bioptico escissionale: come quando e perché?”; Sergio Izzo “ Il Canale cervicale da Ueki ai giorni d’oggi: cosa è cambiato e perché?”; Ezio Fulcheri “ L’istologia del canale cervicale: dagli sbocchi ghiandolari al “salto di lesione”, dalla trasformazione normale e la metaplasia tubarica al coinvolgimento neoplastico del canale cervicale, tra miti e realtà cosa dobbiamo sapere” con la discussione di Luigi Policola.  Per la V Sessione dal titolo “L’Endocervicoscopia ovver videocolpoistereoscopia dell’endocervice (VCHE) i lavori sono stati moderati da  Renato Tesauro. Sono intervenuti Giuseppe Bifulco “La VCHE(VIDEO COLPO ISTEROSCOPIA ENDOCERVICALE)La tecnica e la strumentazione”; Salvatore Negrotti e Sergio Izzo “L’endocerviscopia, ovvero la VCHE: una colposcopia del canale cervicale condotta con l’isteroscopia le potenzialità dell’isteroscopia in armonia con le basi scientifiche della colposcopia applicate all’endocervice”; Claudio Reyes Maldonado “L’Endocervicoscopia, la VCHE: l’esperienza nel mondo Latino – Americano, tra prospettive ed opportunità, quale il futuro prossimo?”; Sergio Izzo “L’istologia versus l’endocervicoscopia ovvero la Video Colpo Histeroscopia dell’endocervice (VCHE). Risultati di un nostro studio retrospettivo – prospettico di confronto tra istologia e rilievi endoscopici. Analisi dei dati del campione ed inferenza statistica sulla popolazione tra vantaggi e svantaggi” con la discussione di Goffredo Iuliano. La VI Sessione dal titolo” La terapia della patologia cervico – uterina: l’endoscopia nel terzo millennio tra scetticismo ed ottimismo estremo. Quali i nuovi scenari dalla ricerca e l’evoluzione dei presidi terapeutici” sono stati moderati  da Gerardo Spaziante e Paolo Puggina. Sono intervenuti Andrea Amadori “Il trattamento distruttivo delle lesioni della cervice uterina: come, quando è perché”; Maggiorino Barbero “ La chirurgia in radiofrequenza: dall’ansa all’ago, dalla tecnica ai risultati”; Sergio Izzo “ L’endocervicoscopia (VCHE) e il trattamento escissionale: quale il ruolo e la potenzialità in una chirurgia mini invasiva tra radicalità e conservazione della fertilità: risultati di una nostra esperienza”; dr. Attilio Di Spezio Sardo “ L’evoluzione delle tecniche chirurgiche isteroscopi che nel trattamento della patologia endocavitoria sempre più mini – invasive”; dr. Riccardo Rossi “ La chirurgia isteroscopia resettoscopia: come, quando e perché” con la discussione di Felice Guerriero. La VII Sessione dal titolo” L’adenocarcinoma: diagnostica news e management del pap test con atipia ghiandolare”è stata  moderata da Rosa Di Meo e Paolo Zola.  Sono  intervenuti Giancarlo Mojana “ Management del pap test con atipia ghiandolare ed aspetti colposcopici nel coinvolgimento neoplastico ghiandolare della cervice”; dr. Gaetano Valerio Vellone “Dalla citologia alla istologia delle lesioni ghiandolari. Una review sulla morfologia e sui biomarcatori. Quali le potenzialità effettive nella nostra pratica clinica”; Sergio Izzo “La videocolpoisteroscopia dell’endocervice (VCHE) versus isteroscopia: quali le opportunità e quali le criticità nello studio e nel trattamento della patologia ghiandolare” con la discussione di Ezio Fulcheri.
caserta ospedale convegno medici medici sant`anna e san sebastiano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.