Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il Melfi punisce una Casertana spenta in attacco, Tortori match winner

23 / 11 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La difesa del Melfi blocca l’attacco della Casertana, spenta nei suoi uomini migliori, che viene punita in contropiede dai rapidissimi attaccanti lucani. È Tortori al 60’ a insaccare il gol in contropiede, dopo un primo tempo sostanzialmente dominato dagli uomini di Gregucci che però hanno faticato molto a tirare verso la porta difesa da Perina. Il Melfi invece, con una partita molto attenta in fase difensiva, più volte ha colpito in contropiede la difesa dei falchetti. La Casertana conferma quindi le grandissime difficoltà lontano dallo stadio Pinto, la vittoria manca infatti dal roboante 5-1 di Messina.

 

La gara. La Casertana parte bene mantenendo il controllo del gioco e per due volte va al tiro da fuori con Mancosu e Cissè, senza impensierire Perina. La prima vera emozione è però dei padroni di casa con Tortori, che al 12’ tira in area di prima intenzione sulla palla ricevuta su cross basso di Fella, ma la palla finisce oltre la traversa. La reazione dei falchetti in divisa verde fluo è con Murolo, che al 21’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo stacca e di testa sfiora l’incrocio. Ancora gli uomini di Gregucci pericolosi con Mancino, che costringe alla parata miracolosa l’estremo difensore Perina con un sinistro pericolosissimo. Il Melfi risponde con il gol sfiorato dell’ex Caturano: il numero 9 centra la traversa su cross di Tortori, ma l’azione nasce da un disastroso disimpegno della retroguardia rossoblu. Gregucci è poi costretto al cambio al 39’, Cissè si tocca la coscia destra per un problema muscolare, al suo posto entra Diakitè. L’ultimo brivido del primo tempo è targato Casertana con Alvino, che si accentra dalla destra e con il sinistro scaglia un missile che supera di poco l’incrocio dei pali. Il match riparte nella ripresa con la papera di Dermaku dopo 3’, Mancosu si invola da solo verso la porta ma i difensori del Melfi riescono a recuperare l’errore del compagno di squadra. Partita che riparte anche con il primo giallo per Mancino. Sempre Mancosu illumina la scena liberandosi con un controllo di tacco del marcatore e sfiorando l’eurogol con una staffilata di destro che sfiora il palo difeso da Perina. I falchetti riprendono da dove avevano lasciato il discorso del primo tempo, dominando la partita a centrocampo e lasciando ai padroni di casa solo sporadiche ripartenze. Nel momento migliore dei rossoblu passa in vantaggio il Melfi: al 60’ un contropiede a tre tocchi orchestrato da Caturano e Berardino lancia Tortori davanti Fumagalli, fulminato da un destro a incrociare su cui non può nulla. Gregucci cambia subito i suoi uomini in campo e fa entrare Cunzi per Alvino. Nella girandola dei cambi il Melfi fa entrare il giovane Agnello per Giacomarro. La prima reazione ospite è con il neoentrato Cunzi, che si rende pericoloso con un assist al volo per Diakitè, anticipato in uscita da un attento Perina. Il Melfi replica sempre in contropiede e al 78’ sfiora il raddoppio: Berardino si invola e tira dalla distanza, Fumagalli non è impeccabile nella risposta che finisce tra i piedi di Caturano, ma l’ex Casertana spara incredibilmente alto a porta vuota. Gregucci si gioca anche l’ultimo cambio, con Bianco a prendere il posto di Marano. Cunzi è sempre il più pericoloso tra i falchetti con la sua velocità, ma il pallone che serve a Diakitè in profondità finisce ancora una volta tra le mani di Perina in uscita. Bitetto pensa giustamente a coprirsi, con Amelio che entra per uno sfinito Fella, entrambi classe ’93. Gli uomini di Gregucci si buttano in attacco ma ne esce fuori soltanto un tiraccio al volo da fuori di Carrus, dopo una spazzata di testa della difesa dei padroni di casa. Ed è addirittura il Melfi a sfiorare il raddoppio con il neoentrato Agnello, che servito a tu per tu con Fumagalli da Berardino strozza il tiro facilmente parato dal portiere rossoblu.

 

MELFI Perina; Guerriera, Di Filippo, Dermaku, Pinna; Giacomarro (72’ Agnello), Spezzani, Fella (84’ Amelio); Berardino; Caturano, Tortori. A disposizione: Gagliardini, Annoni, Colella, Libutti, Tundo. Allenatore: Leonardo Bitetto.

CASERTANA Fumagalli; D’Alterio, Idda, Murolo, Tito; Carrus, Marano (80’ Bianco); Alvino (66’ Cunzi), Mancosu, Mancino; Cissè (39’ Diakitè). A disposizione: D’Agostino, Rajcic, Mattera, Cruciani. Allenatore: Angelo Gregucci.

ARBITRI Serra di Torino. Assistenti: Tamburini e Costantini.

RETI Tortori 60’

NOTE Ammonito Mancino per la Casertana; Spezzani per il Melfi.

casertana melfi diretta live formazioni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.