Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

«Mi può dare dell'acqua per mio figlio?» Ecco la nuova truffa agli anziani: un arresto a Marcianise

10 / 01 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Chiede dell’acqua per il proprio figlioletto, con questo stratagemma un  rumeno L. D. di 30 anni di Napoli, convince un anziano di Marcianise a farlo entrare in casa. Una volta all’interno,  l’uomo è riuscito ad impossessarsi dell’apparato cellulare dell’anziano, allontanandosi subito dopo. Proprio mentre questi usciva dall’abitazione, giungeva il figlio dell’anziano, il quale insospettitosi di ciò e chiesto spiegazioni al padre effettuava una veloce ispezione, notando la mancanza del cellulare. Uscito immediatamente in strada incrociava una pattuglia della Compagnia di intervento Operativo del 10° Regimento Carabinieri Campania, i quali,  dopo aver appreso quanto accaduto, riuscivano a rintracciare  ed a bloccare l’uomo. Quindi, successivamente, coadiuvati anche dai colleghi della locale stazione, rinvenivano a seguito di perquisizione il cellulare poco prima asportato, procedendo in questo modo al suo arresto. L’apparato cellulare è stato restituito alla vittima, mentre l’arrestato sarà giudicato con la formula del rito direttissimo.

marcianise arrestato truffa acqua figlio carabinieri
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.