Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Mille persone al Santuario della Madonna di Briano per la festa di fine settembre tra arte e cultura

26 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Grande successo di critica e di pubblico per la XVII edizione di Settembre al Santuario, manifestazione di arte, cultura e musica che si svolge al Santuario della Madonna di Briano retto da don Paolo Dell’Aversana. Quest’anno, dicono i soci della locale associazione di volontariato, la rassegna ha il titolo “ASCOLTO LA MIA TERRA” , un tema quanto mai attuale soprattutto alla luce di quanto sta avvenendo sui nostri territori: roghi notturni, inquinamento, veleni, rifiuti tossici, sversamenti a cielo aperto che devono interpellare il nostro modo di essere uomini e donne,  soprattutto  comunità cristiane in cammino. Ad ogni ora del giorno e della notte altissimi roghi sprigionano colonne di fumo nero e puzzolente che avvelenano l’aria e le persone. Siamo molto preoccupati. Insieme gridiamo al mondo il nostro dolore, perché a nessuno è concesso di deturpare la nostra terra, ma allo stesso tempo non dobbiamo scoraggiarci perché  come cristiani dobbiamo avere la  speranza che questa ingiustizia finisca presto. Ma ascolto la mia terra è anche racconto, musica, gastronomia, dibattiti,  riflessioni, mostra fotografica degli antichi mestieri e dei luoghi, pittura di Anna Maria Zoppi, libri ed altro ancora. Appassionante e molto partecipativo è risultato l’incontro dei nonni con i ragazzi che hanno ascoltato con attenzione le storie di un tempo, gli antichi mestieri, i giochi magistralmente presentati da Antonio De Santis , da Giovanni, da  Teresa. Più di 1000 persone hanno affollato l’atteso  concerto di musica popolare dello storico gruppo “E’ ZEZI” di Pomigliano d’Arco che ha fatto ballare tarantelle e tammurriate ad una piazza intera. Gli ultimi appuntamenti di venerdì 28 settembre e di domenica 30 riguardano i giovani, la musica rock, le band del territorio, la fantasia e l’impegno.
Eventi Villa di Briano Aversa Trentola Ducenta Trentola Ducenta Cesa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.