Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Caso cavalcavia, Soprintendenza: “Ok alla realizzazione temporanea”

10 / 05 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Da mesi a Mondragone è polemica tra maggioranza e opposizione consiliare e tra assessori e cittadini sulla realizzazione di un cavalcavia pedonale che sovrasti la Domiziana. Alcuni mondragonesi, facente parte di Cittadinanza Attiva, si sono riuniti in un comitato (No Cavalcavia) per opporsi a quello che ritengono un inutile spreco di denaro. L’amministrazione comunale tramite l’assessore all’Ambiente Benedetto Zoccola, prima, e quello alla Cultura Lucia Smirne poi, hanno ribadito l’importanza del progetto. Ebbene la Soprintendenza per i beni architettonici e del paesaggio, per il patrimonio storico, artistico e demoetnoantropologico per le province di Caserta e Benevento, in un primo momento aveva espresso parere negativo sulla realizzazione del cavalcavia in questione “in quanto la soluzione progettuale e di conseguenza l’impatto paesistico risultano ‘eccessivi’ per le sue finalità”, per poi decidere che il cavalcavia potrà essere realizzato ma “in via provvisoria e temporanea”. Come fa notare l’ex consigliere di Mondragone Mario Fusco ci si domanda cosa si intenda per ‘provvisoria’ e soprattutto quale logica risieda nel realizzare una struttura di tale entità e costi se poi si prevede di demolirla. 

mondragone cavalcavia soprintendenza realizzazione temporanea fusco
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.