Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Finanziamenti regionali, Zannini bacchetta anche i consiglieri regionali

07 / 01 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il piano dei finanziamenti regionali per le zone industriali casertano sta provocando una serie di polemiche con al centro il consigliere regionale Giovanni Zannini. Il quale, dopo aver risposto al sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa, replica anche ai colleghi consiglieri regionali Luigi Bosco e Gennaro Oliviero. “Qualche giorno fa mi complimentavo con l'Assessore Lepore per i contenuti della delibera n748/16 grazie e per effetto della quale la Giunta Regionale garantiva (utilizzando i fondi perenti ex l 50/85) a numerosi territori la possibilità di accedere (all'esito di procedura selettiva) ad una serie di incentivi per aree di crisi industriali non complesse. Precisavo altresì che l'esito della delibera era da me stato preannunciato con una missiva ai sindaci già lo scorso 16 novembre. Nel mio comunicato, infine, snocciolavo l'elenco dei comuni interessati dalla previsione. Registro un improvvida reazione di qualche collega il quale sostiene che l'intervento non riguarderebbe tutti i comuni che ho indicato ma esclusivamente i comuni indicati in delibera (secondo l'assunto del collega, la previsione riguarderebbe unicamente i comuni di S.Marco dei Cavoli, Oliveto, Cita, Sala Consilina, Sessa Aurunca, Vallata, Telese Terme, Eboli e Piedimonte Matese). Mi dispiace dover contraddire. Ma così non è. Nella delibera si fa riferimento infatti ai "territori di cui all'allegato A 11) della delibera di giunta regionale 604/16" . Dunque territori e non comuni. E più precisamente SLL e cioè sistemi di comuni (agglomerati di comuni). L'allegato A 11) che, trasmetto in copia, contiene, peraltro, anche la SLL di Mondragone (con buona pace del Sindaco Schiappa...). Ora (a titolo esemplificativo) dovrebbe sapere l'amico Consigliere Regionale che quando si parla di SLL di Piedimonte Matese ci si riferisce non al singolo comune di Piedimonte Matese ma a tutti i comuni facenti parte del relativo agglomerato industriale. E lo stesso vale per la SLL di Sessa Aurunca, Mondragone o Napoli (di questa SLL - ad esempio - fanno parte, tra gli altri, Bellona, Cesa, Curti, Frignano, Lusciano, Parete, Orta di Atella, San Tammaro, Succivo, San Marcellino e s. maria CV). Del resto proprio Il collega consigliere regionale, sulla sua pagina Facebook, annunciava l'inserimento nell'elenco in questione anche del comune di Santa Maria CV che (al pari di tanti comuni che ho indicato io) non figura nella delibera. Il riferimento era tuttavia corretto (come corretto sono gli elenchi che ho specificato io) in quanto S. maria CV fa parte della SLL Napoli. Generalmente si fa a gara per dare a quanti più comuni la possibilità di accedere agli incentivi. Invece, registro con meraviglia, degli atteggiamenti Inspiegabili di chiusura verso i territori. Riporto letteralmente il testo del deliberato di giunta affinché ci si possa tranquillizzare dopo aver verificato che (come avevo anticipato) si fa espresso riferimento ai territori e cioè ai distretti SLL (e non ai singoli comuni) tant'è che si rimanda al l'allegato a11). Ovvio che l'ottenimento degli incentivi è altra partita e dipenderà dalla effettiva incidenza industriale del territorio”. Ecco lo stralcio della delibera: "...di dare priorità ai territori di cui all'allegato a11) alla delibera di giunta regionale n. 604/2016 esclusi dalle aree di crisi non complessa caratterizzati dai valori più consistenti in termini sia di addetti di settore che di superficie di area industriale (S. Marco dei Cavoti, Oliveto Citra, Sala Consilina, Sessa Aurunca, Vallata, Telese Terme, Eboli e Piedimonte Matese, nonché i Comuni esclusi degli SLL di Napoli, Nola e Torre del Greco), operando a seguire sui territori che presentano valori dei suddetti indicatori via via decrescenti”.

Mondragone Giovanni zannini Delibera Finanziamenti Luigi bosco Consigliere regional
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it