Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Una e-mail per salvare il Palazzo Ducale di Mondragone

27 / 05 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il Governo ha stanziato 150 milioni di euro per recuperare, ristrutturare o reinventare un luogo pubblico da restituire alla collettività, chiedendo ai cittadini di segnalare con una semplice email dove intervenire. Il comitato "Ridiamo vita e futuro al Palazzo Ducale di Mondragone", promosso da Antonio Taglialatela, nell'ambito di questa iniziativa, propone un intervento per il definitivo recupero del Palazzo Ducale di Sant'Angelo a Mondragone. "Dopo anni di incuria ed abbandono - ha dichiarato Antonio Taglialatela, anche nella sua veste di presidente dell'Associazione Quartiere di Sant'Angelo – grazie all'interessamento dell'ex ministro Mario Landolfi, il Palazzo Ducale ha iniziato un percorso di recupero. Un percorso che però si è bruscamente interrotto e non si sa come e quando ripartirà. Nei giorni scorsi - ha proseguito Taglialatela - ho visitato in compagnia di
tecnici e amministratori locali, la struttura, scoprendo che si è fatto troppo poco e in qualche caso anche male e che c'è ancora molto da fare per restituire alla collettività questo straordinario bene. Per questo, vi chiedo di inviare entro il prossimo 31 maggio una email a bellezza@governo.it scrivendo l'oggetto: Palazzo Ducale, Mondragone
(CE). Mancano purtroppo pochissimi giorni e, quindi, mi appello a tutti voi: dobbiamo fare in fretta e mandare quante più segnalazioni possibili. Non so se la Commissione governativa preposta sceglierà il nostro Palazzo Ducale, ma lo spero. Comunque, in ogni caso sarà stato un modo per riportare all'attenzione generale questo sito di estrema importanza storica ed architettonica, che non può continuare più ad essere abbandonato".

mondragone email salvare palazzo ducale santangelo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it