Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ELEZIONI Il vice sindaco torna sui suoi passi e non si candida. Al voto senza partiti

14 / 05 / 2017

|

Alessio De Felice

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Per la prima volta alle elezioni amministrative di Mondragone non saranno presenti i simboli dei partiti. Gli unici brand conosciuti saranno quelli di due movimenti, i 5 Stelle e Noi con Salvini, rappresentati da Francesco Di Nardo e Raffaele Pero. Nel Partito Democratico si è consumato uno strappo importante con la decisione del commissario provinciale Franco Mirabelli di non affidare il simbolo ad Achille Cennami & soci, che hanno dovuto ripiegare sul simbolo 'Democratici' per allearsi col sindaco uscente Giovanni Schiappa. Il quale ha deciso di lanciare tantissimi giovani e donne, ma ha dovuto fare a meno di Benedetto Zoccola. Il vice sindaco che pure aveva annunciato la sua candidatura alle amministrative non compare nelle liste. È probabile che nella sua scelta abbiano pesato le tensioni interne nel Pd che già prima delle Primarie lo avevano portato ad assumere una posizione diversa rispetto a quella annunciata, mollando in corsa la mozione di Emiliano, sostenuta a Mondragone proprio da Cennami & soci. Sul fronte delle liste, a fare la parte del leone è stato Virgilio Pacifico attorno al quale si sono riuniti tutti gli esponenti dell'opposizione all'ultima amministrazione comunale di Mondragone. La sfida è apertissima.

mondragone elezioni amministrative sindaco schiappa zoccola
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.