Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Movida, anche l’Udc contro lo sceriffo Del Gaudio: «Musica nei locali fino all’1,30»

02 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nel comitato cittadino dell' UDC, dove erano presenti gli assessori Emiliano Casale e Pasquale Parisella,  i Consiglieri Pierpaolo Puoti, Antonio Ciontoli e  Eduardo Oliva nella sua veste anche di segretario cittadino con i vice Marco Lugni e Gaetano Riccardelli, presenti anche l’On. Angelo Consoli, il segretario amministrativo provinciale Carlo Sorrentino e quello organizzativo provinciale Placido Amicone, si è  deciso di sottoscrivere un documento che in realtà è  una proposta da trasmettere  al sindaco,  relativa alla modifica dell'ordinanza Mattei sul disturbo alla quiete pubblica. E’ impensabile che una città che vive di commercio anche con la movida solo di venerdì e sabato, debba avere come limite orario le 23.30, poi il silenzio. Inoltre in quell' ordinanza c' è' il divieto di emettere musica nei locali oltre tale orario, questo è inconcepibile, considerato che la SIAE consente di emetterla  sino alle ore 2.00. Tenuto conto dell'avvento della stagione estiva e di quante persone si riverseranno con la frescura nelle nostre piazze e strade, dobbiamo tutelare tutti quegli esercizi commerciali che nel pieno rispetto delle regole e con strutture e impianti insonorizzati riescono a dare vita alla nostra città e renderla “appetibile” ai tanti giovani che ci si riversano. Il comitato intende inoltre sottolineare il rispetto di chi vive in queste zone centrali e che ha tutto il diritto di riposare ad una certa ora, ecco che la nostra proposta potrebbe essere quella di prolungare sino alle 1.30 l'ordinanza solo il venerdì e il sabato.
Caserta Eventi Capua S.M.C.V S.M.C.V Santa Maria a Vico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.