Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

MpA, super gruppo di 7 consiglieri comunali. Con la `benedizione` di Cosentino che sta preparando il ritorno

01 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Che fine ha fatto Nicola Cosentino? In molti se lo sono chiesti negli ultimi due mesi, dopo che l'ex sottosegretario alle Finanze, 'braccato' dalle inchieste giudiziarie fu costretto a dimettersi dall'incarico di coordinatore regionale Pdl in Campania. Ma Cosentino, anche se non più in prima fila, non ha mai smesso di lavorare e, soprattutto, di organizzare una propria squadra per tornare protagonista. Ed ecco che emergono nuovi elementi che fanno comprendere meglio ciò che sta accadendo, soprattutto per quel che concerne il Comune di Caserta, dove a breve l'MpA potrebbe diventare il partito di riferimento del centrodestra. Contatti, infatti, sono stati avviati con i due consiglieri comunali del Nuovo Psi Pasquale Napoletano e Saverio Russo, i tre del Pdl Antonello Acconcia, Massimiliano Palmiero ed Antonio Maiello e l'indipendente Biagio Esposito. Sei consiglieri che si andrebbero ad aggiungere a Massimiliano Marzo, consigliere comunale eletto nella lista MpA. E la presenza di Cosentino in questa trattativa rende tutto molto più semplice. Ma perche' Cosentino starebbe lavorando per l'MpA? Semplice, perche' il Pdl si sta deflagrando (vedi le dimissioni di Coronella e lo scontro sull'Asl tra Paolo Romano ed Angelo Polverino) e Cosentino ha bisogno di un partito nel quale poter spostare i suoi amministratori fidati in attesa della nascita del prossimo partito di Berlusconi. Del resto, per Cosentino lavorare su partiti 'paralleli' non è una novità. Basti vedere quello che è accaduto negli ultimi due anni prima con Alleanza di Popolo di Nicola Turco e poi con Grande Sud, che a Caserta vede quale coordinatore provinciale Paride Amoroso, più di un semplice 'fedelissimo' di Nicola Cosentino.
Caserta Politica Politica S.M.C.V S.M.C.V Santa Maria a Vico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.