Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Muore per mancato ricovero: chiesto il rinvio a giudizio per i due medici

09 / 08 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il PM della Procura della Repubblica di SMCV, Gerardina Cozzolino, ha chiesto di procedere nei confronti di Luciano Maja, 50 anni, residente ad Afragola, e Marta Salzillo, 38 anni, residente a Marcianise, entrambi in servizio presso il pronto soccorso dell' ospedale casertano, per il decesso di una paziente avvenuto lo scorso 16 luglio. Secondo la Procura, i due medici,per negligenza ed imperizia  avrebbero causato la morte della donna che aveva fatto ricorso alle loro cure. La paziente  era stata portata al pronto soccorso a seguito di gravi episodi di vomito e diarrea, ma i medici non ritennero opportuno ricoverarla. Solo dopo essere tornata a casa, visto il peggiorare delle condizioni di salute, la signora ritornò subito in ospedale. Nel corso di questa seconda visita le fu riscontrata un’ ipotomia con acidosi volatile.  A quel punto il ricovero d'urgenza nel reparto di Medicina generale dell’ospedale divenne inevitabile, quando poi a sei ore dal ricovero le condizioni della paziente subirono un progressivo peggioramento  fino al decesso per arresto cardiaco. Il pubblico ministero Gerardina Cozzolino, dopo le verifiche del caso, ha chiesto per i due medici, Maja e Salzillo, il rinvio a giudizio. Il giudice per le indagini preliminari ha, quindi, fissato l’udienza, nel corso della quale si deciderà se procedere nei loro confronti.
Caserta Cronaca Sport Politica Politica S.M.C.V
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.