Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

SCEMPIO ALLA REGGIA | Le mura di confine diventano gialle: 'Mancano solo i fiocchetti di seta'. LA POLEMICA

10 / 09 / 2018

|

Antonio Bruno

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ha sollevato un vespaio di polemiche e non poca indignazione, il caso relativo alle mura del parco della Reggia di Caserta tinteggiate nei giorni scorsi con un improbabile colore giallo. Parliamo della lunga parete che separa il parco reale da via Camusso, la strada che conduce al ponte di Ercole.

La polemica è stata sollevata da Raffele Cutillo, noto architetto e per circa una settimana candidato a Sindaco per il Comune capolugo (poi ritiratosi), che con un post su facebbook, ha acceso il dibattito sullo scempio commesso: "Bene. Non restano che fiocchettini di seta e praline di cioccolato, dduje riaulill random e una cascata di broccati. Un fermo immagine che conferma definitivamente il blando gusto sdolcinato di cicisbei redivivi, del tutto incoerente con la potenza erculea di questo luogo".

Tanti i cittadini casertani che hanno manifestato le proprie "perplessità" riguardo alla scelta: i più teneri hanno definito la scena che si sono trovati davanti "un pugno nell'occhio" mentre altri si sono chiesti chi fossero i responsabili di questo scempio.

reggia caserta MURO caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.