Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Nasce l’associazione per la tutela della cipolla e del fagiolo d`Alife. TUTTI I NOMI

08 / 07 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


A questo punto si può tranquillamente definire una scommessa vincente quella lanciata dai produttori della cipolla alifana solo pochi mesi fa. Sono bastati pochi incontri, qualche riunione tecnica e tanto buonsenso da parte di uomini e donne che amano la propria terra ed i prodotti che essa genera per far nascere l'Associazione “Cepa Allipharum”, sodalizio che tra le finalità principali ha inteso porre la tutela e la salvaguardia della cipolla e del fagiolo d'Alife. Lo statuto dell'associazione rispetta le normative europee per la tutela e la promozione dei prodotti agricoli d'eccellenza e proietta l'operato dei produttori verso traguardi importanti sia dal punto di vista qualitativo che dal punto di vista commerciale. L'associazione si è costituita mediante atto pubblico notarile da pochi giorni ed ha comunicato il seguente organigramma: Sasso Alberto, presidente; Modestino Filipelli, vice presidente; Raffaele Gaudio, segretario. Direttivo: Angelo Meolo, Pietro Sasso , Livio Pascale , Vittorio Santoro. L'assemblea è composta da: Michela Isabella, Silvestro Coluni, Aldo Sasso, Speranza Santini, Silvestro Santini, Giuseppe Ruzzo, Salvatore Ferrucci, Mario Ferrucci, Sistina Biondi e Loredana Martino (tesoriere). Un notevole apporto per il rilancio della cipolla alifana e del fagiolo alifano è stato offerto da Italo Santangelo, esperto dell'Assessorato all'Agricoltura della Regione Campania che sul posto ha potuto contare sul grande aiuto di due funzionari dello Stapacepica di Caserta e Piedimonte Matese: Francesco Marconi e Luigi Masucci. Italo Santangelo dopo un attento studio ed un altrettanto approfondita valutazione ha deciso di coinvolgere Massimo Zaccardelli, CRA Centro di Ricerca per l'Orticoltura di Pontecagnano (Sa). Proprio il presidente della neonata associazione “Cepa Allipharum”, Alberto Sasso sottolinea: “Senza il sostegno dell'assessore regionale all'Agricoltura Daniela Nugnes non ce l'avremmo mai fatta. Grazie per la disponibilità, ma soprattutto per averci garantito il supporto dei tecnici della Regione Campania che in questo contesto hanno dimostrato tutta la loro professionalità. Aspettiamo Daniela Nugnes al tavolo di confronto con tutti gli addetti ai lavori per programmare insieme un grande evento promozionale sulla cipolla e sul fagiolo d'Alife da tenersi presumibilmente nel mese di settembre prossimo”.
alife associazione cipolla alifana salvaguardia salvaguardia agricoltura
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it