Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

IN BOCCA AL LUPO MATURANDI | Non sarà un 60 o un 100 a dire chi sarete un giorno

19 / 06 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Poche ore ormai alla campanella delle 8:30 che chiamerà gli studenti di tutta Italia a sedersi tra i banchi per affrontare la grande prova: la maturità. In provincia di Caserta più di diecimila i maturandi che diranno addio alle mura scolastiche per fare il loro debutto ufficiale nella società.

L’in bocca al lupo di Noi Caserta. La magia della notte prima degli esami, la «notte di lacrime e preghiere» come canta Antonello Veditti, sarà tra i ricordi più belli che conserverete gelosamente dentro di voi. Domani metterete piede nella scuola che per cinque lunghissimi (ma che vi sembreranno pochi una volta usciti definitivamente) vi ha visti ridere di fronte ad un professore un po’ ridicolo per i vostri gusti e, soprattutto, per i vostri tempi. Domani metterete piede nella scuola che ha visto scoppiare il vostro cuore di gioia nell’aver scoperto nel vostro compagno di banco un amico che vi terrà la mano nei piccoli e grandi successi che raggiungerete scelta dopo scelta, obiettivo dopo obiettivo. Domani metterete piede nella scuola che vi ha visti annoiati durante le interminabili ore di quella materia che vi è stata troppo stretta, ed entusiasti e felici per un voto inaspettato. Ma soprattutto, domani, metterete piede nella scuola che vi ha visti crescere.

Non sarà un 60 o un 100 a dire chi diventerete un giorno. Cinque anni non possono essere riassunti in quattro colonne, in un’equazione mal riuscita o in una risposta errata. Il «pezzo di carta» che la fine degli esami consegnerà nelle vostre mani non attesterà la vostra maturità. Questa non è un voto, è un punto di arrivo: la sintesi di ciò che siete stati e ciò  che vi impegnerete a diventare. Ma voi mettetecela tutta. Sempre.

Domani sarà la vostra resa dei conti. Avrete la possibilità di dimostrare agli altri ma, prima di tutti, a voi stessi che siete pronti. Pronti per uscire da quelle quattro mura e prendere, con sacrificio e coraggio, ciò che avete scelto per voi. Pronti per dare voce ai vostri sogni e gridare le vostre ambizioni. Pronti per dare prova, al contrario di quanto vogliono farci credere, che non siete i ragazzi del ‘nuovo’ che ha scordato il ‘vecchio’. Che non siete i ragazzi delle sole sbornie fuori al bar, delle notti passate a ballare nei locali del centro, delle domeniche mattine passate a dormire piuttosto che studiare. Siete pronti a diventare adulti tra lo spavento del primo esame universitario o del primo colloquio lavorativo; pronti a diventare grandi col tempo che vi darà le risposte che oggi vi sembrano difficili da trovare. Intanto «questa notte è ancora Vostra», cantate a squarciagola e non smettete di crederci, mai.. una volta un saggio ha detto: «Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia.L'audacia reca in se genialità, magia e forza. Comincia ora». In bocca al lupo, maturandi.

 

esami maturita caserta monumento maturandi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.