Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Nugnes assessore in Regione, Caldoro pronto a firmare la nomina. E l’asse Cosentino-Polverino lancia l’Opa sul coordinamento provinciale

06 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Settembre, mese delle scelte in casa Popolo della Libertà. E dopo quelle quanto mai caotiche alla Provincia di Caserta, con un assessore, Franco Zaccariello, che dopo aver firmato il decreto vuole tornare sui suoi passi per dare spazio in giunta ad Ettore Corvino, l’uomo voluto da Nicola Cosentino, ora è giunto il tempo anche delle scelte in Regione Campania. Le notizie che arrivano da dentro parlano di uno Stefano Caldoro pronto a firmare dei decreti per i due nuovi assessori, uno dei quali sarà Daniela Nugnes. Ventiquattro, quarantotto ore al massimo ed i giochi saranno fatti. La consigliera regionale del Pdl, originaria di Mondragone, avrà la delega alle Pari opportunità ed un’altra, che ancora deve essere decisa, tra Politiche agricole e Politiche sociali. Una nomina che non farà altro che acuire le distanze all’interno del Pdl, un partito che durante l’estate si è praticamente ridisegnato. Soprattutto a seguito dell’accordo, nuovo ed in parte inatteso, sancito tra il consigliere regionale Pdl Angelo Polverino e Nicola Cosentino, ed allargato anche al senatore Pasquale Giuliano ed al presidente del consiglio regionale Paolo Romano (anche se la posizione di quest’ultimo è ancora un po’ più equidistante). Un’intesa che prevede lo svolgimento del congresso ad horas con Giuliano coordinatore, Polverino vice (ma con la promessa della candidatura alla Camera dei deputati nella prossima primavera) e Paolo Romano che può iniziare a lavorare per la candidatura al Parlamento. Praticamente è stata lanciata un’Opa (un’offerta pubblica di acquisto utilizzata dalle società quotate in borsa, ndr) sul partito per ottenerne il controllo completo. Sull’altro fronte sono rimasti il sub commissario regionale Pdl Mario Landolfi ed il suo alter ego Gennaro Coronella, insieme al neo assessore Daniela Nugnes, che stanno cercando di fare fronte unico per bloccare il nuovo asse che, come prima conseguenza, porterà l’epurazione di Coronella dalla carica di vicario provinciale del partito mettendo a rischio anche la sua presenza nel listino alle prossime elezioni politiche. Ormai la stagione elettorale è partita ed i protagonisti di quella che si prospetta come una battaglia ‘lacrime e sangue’ stanno già posizionando le loro truppe per sferrare l’attacco finale.
Caserta Politica Mondragone S.M.C.V S.M.C.V Sant`Angelo d`Alife
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.