Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Nuovo soprintendente alla Reggia, Del Gaudio attacca il ministro

10 / 03 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Mentre gli esponenti del Pd vengono a Caserta a lanciare accuse sulla valorizzazione dei beni culturali, il ministro di questo partito continua a dimostrare disattenzione e assenza di prospettiva nei confronti della Reggia. Sono veramente stufo e offeso. E con me, lo è tutta la città". Lo dichiara il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, che così commenta l'imminente ufficializzazione del nuovo soprintendente del Polo Museale di Napoli e della Reggia di Caserta. "Questo monumento - afferma il sindaco - così com'è gestito non ci serve a nulla. Arriva in soprintendenza un nuovo interlocutore della città, cambia per l'ennesima volta la persona a cui spiegare l'indispensabilità e l'urgenza dell'integrazione della Reggia con la città; del suo  collegamento con il Belvedere di San Leucio; di fare chiarezza sulle proprietà delle aree intorno alla Reggia, della piazza Carlo III e del parcheggio sottostante; di un intervento coordinato e interistituzionale per la sua valorizzazione; di garantire i migliori collegamenti tra Caserta e Roma per favorire i flussi turistici; di assicurare un'ottimale e continua apertura dei varchi di accesso al Parco Reale; di sviluppare un sito web istituzionale all'altezza delle necessità del mercato turistico; di considerare le numerose richieste avanzate dalle associazioni datoriali e culturali per promuovere la Reggia, aprire i Giardini della Flora, consentire la fruizione delle Cavallerizze; di liberare definitivamente gli immobili occupati abusivamente nell'area della Reggia; di eliminare ogni automatismo guidato dalla burocrazia nella valutazione del ruolo occupato nell'area dall'Aeronautica Militare".

 

reggia caserta sindaco pio del gaudio soprintendente ministro franceschini
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.