Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Un nuovo stratagemma usato dai malviventi per fermare le auto lungo l'Asse mediano e rapinarle

13 / 08 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Malviventi in azione sulla Provinciale Caivano-Aversa. L’allarme è scattato in questi giorni di grande traffico anche su una delle arterie principali che collega le due province.

A preoccupare gli automobilisti sono sia i rapinatori che i delinquenti che provano l’ormai collaudatissima, ma non per questo meno pericolosa, truffa dello specchietto. Uno degli ultimi raid è stato effettuato, per fortuna senza successo per i banditi, venerdì mattina quando ignoti hanno provato ad agganciare un automobilista di Succivo, all’altezza dell’area di servizio di Cesa.

L’uomo, come da lui stesso denunciato, stato inseguito da un’Alfa 155 di colore grigio. A bordo c’erano due ragazzi: da quella vettura è partita una pietra che ha centrato la carrozzeria del suo veicolo. A quel punto ne è nato un inseguimento che è durato per diversi metri, ma al momento di entrare nel centro urbano, il conducente è riuscito a seminare i due delinquenti, scongiurando così la più che probabile truffa o addirittura una rapina. Non è il primo episodio che avviene nella zona e per questo motivo l’allerta resta alta.
truffa specchietto aversa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.