Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Donna uccisa, il gip ordina nuove indagini sui 3 uomini al centro dell'inchiesta

28 / 06 / 2016

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nuove indagini sulla morte di Antonietta Afieri, la donna di 50 anni di Santa Maria Capua Vetere trovata morta nel settembre 2013 a 3 mesi dalla sua scomparsa.  Il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Corinna Forte ha disposto che il pubblico ministero della procura di Santa Maria Capua Vetere a capo delle indagini per l'omicidio integri le indagini sentendo gli ulteriori testimoni indicati dagli avvocati delle parti offese, Natalina Mastellone e Giuseppe Cipullo, nell'atto di opposizione presentato a seguito della richiesta di archiviazione avanzata dal magistrato. Opposizione sostenuta all'udienza di discussione con forti motivazioni ed argomentazioni legate anche ad un altro procedimento, che vede imputato per il reato di omicidio il figlio della Afieri, Niko Merola (difeso dall'avvocato Mastellone). Omicidio commesso dal 24enne ai danni di Annamaria Sales, la donna che avrebbe rivelato ai fratelli Merola particolari sulla morte della madre, poi taciuti agli inquirenti. Il giudice, accogliendo le motivazioni esposte dagli avvocati Mastellone e Cipullo, ha ordinato nuove indagini, ancora in corso, all'esito delle quali deciderà per l'archiviazione o l'imputazione coatta degli indagati: Funiciello (difeso dall'avvocato Giuseppe Stellato), Fava e Gravino (difesi dall'avvocato Garofalo).

santa maria capua vetere nuove indagini antonietta afieri omicidio niko merola condanna
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it