Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

OMICIDIO E STUPRO DESIREE | Fermati due immigrati clandestini: sono gli aguzzini della 16enne

25 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Svolta nelle indagini sull'omicidio di Desiree Mariottini, la 16enne trovata morta nella notte tra giovedì e venerdì scorsi in uno stabile abbandonato a via dei Lucani, nel quartiere San Lorenzo a Roma. La Polizia ha eseguito nella notte due fermi per stupro e omicidio

Desirée, l'ipotesi degli investigatori: abusata quando non era più cosciente


Gli uomini della Squadra Mobile di Roma e del Commissariato di P.S. San Lorenzo hanno fermato due immigrati irregolari del Senegal, Gara Mamadou (27 anni) e Minteh Brian (43 ani), ritenuti responsabili di violenza sessuale, cessione di stupefacenti e omicidio volontario. 
 
Il fermo è stato disposto a seguito delle attività investigative incessantemente svolte dalla III e IV Sezione della locale Squadra Mobile e dal Commissariato San Lorenzo coordinate dai Magistrati del Gruppo Violenze della Procura della Repubblica di Roma che hanno permesso di accertare che i fermati, in concorso con altri soggetti in via di identificazione, nel pomeriggio del 18 ottobre u.s. hanno somministrato sostanze stupefacenti alla minore in modo da ridurla in stato di incoscienza e ne hanno abusato sessualmente, così cagionandone la morte avvenuta nella notte del 19 ottobre.

“Due immigrati clandestini fermati stanotte per lo stupro e la morte di Desirée, altri due ricercati. Grazie alle Forze dell’Ordine, farò di tutto perché i vermi colpevoli di questo orrore paghino fino in fondo, senza sconti, la loro infamia”. Lo dichiara il ministro dell’Interno Matteo Salvini 

desiree violentata san lorenzo roma
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.