Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Operazione da record: impiantato cuore artificiale ad un 61enne

12 / 10 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un’operazione così non la si era mai vista. Un cuore artificiale impiantato nel corpo di un 61enne di Caiazzo dopo un intervento durato oltre cinque ore dall’equipe guidata dal dottor Ciro Maiello  dell’ospedale Monaldi di Napoli. Un’operazione delicatissima, mai provata prima, che ha sicuramente salvato la vita al paziente che, altrimenti, sarebbe certamente morto. Oltre a Ciro Maiello, l'equipe e gli specialisti che hanno reso possibile questo straordinario risultato sono il professor Arasogulu (arrivato dalla Germania), i dottori Cristiano Amarelli, Giampaolo Romano, Claudio Marra, l'anestesista Nicola Caldieri, Gianantonio Nappi (non in equipe ma responsabile dell'Uoc di Cardiochirurgia) e il professor Riccardo Utili (internista responsabile della Medicina infettivologica e dei trapianti). Un intervento straordinario, basti pensare che ad oggi il sessantunenne di Caiazzo può avere una vita quasi normale pur non avendo più un elettrocardiogramma, manca in sostanza la normale attività elettrica visto che i ventricoli artificiali (il cui costo, assieme alle altre apparecchiature necessarie, è di circa 160 mila euro) sono alimentati da una sorta di compressore esterno che può entrare in uno zaino.
Caserta Caiazzo Salute Aversa Aversa Lusciano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.