Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Opere abusive abbattute, il Psi: "No speculazioni, subito un referendum"

04 / 08 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il Partito Socialista, attraverso il segretario cittadino Antonio Taglialatela, commenta l’abbattimento della casa adiacente al parcheggio sul lungomare proponendo un referendum consultivo cittadino per scegliere l’utilizzo dello spazio creatosi. “L’abbattimento del rudere sul lungomare è attività ordinaria, si rispetta solo quanto prescrive la legge. Nulla di più. A nostro avviso, tuttavia, crediamo che sull’argomento si sta discutendo davvero poco a livello di indirizzo politico. Dell’enorme spazio venutosi a creare in quella zona siamo convinti che debbano essere i cittadini a decidere la destinazione e l’uso. Intatti, nei giorni seguenti la demolizione in città è iniziato il dibattito su come utilizzare quell’area, tra associazioni e cittadini. Riteniamo che sia l’Amministrazione che i Partiti abbiano il dovere di accogliere queste proposte. Facciamo un po’ di chiarezza: nei progetti dell’Amministrazione quello spazio verrà usato per l’ampliamento del parcheggio adiacente. In Città, invece, c’è chi ritiene opportuno ampliare la pianta comunale di verde pubblico, magari creando un parco giochi per bambini o addirittura a chi pensa ad uno skate park sogno ricorrente di parte della gioventù mondragonese. Queste sono solo due delle idee che possono essere avanzate. Affinché tutte queste idee e quelle che verranno diventino vincolanti per l’Amministrazione, riteniamo che per la destinazione di quello spazio ci sia bisogno di un referendum consultivo cittadino, in modo tale che siano i Cittadini a decidere di uno spazio proprio e non siano né l’Amministrazione, né i Partiti ad appropriarsene. Quindi non solo chiediamo che venga fatto un referendum cittadino per questa specifica situazione, ma partire da questa questione possiamo avviare un dibattito politico con la Città per la creazione di un regolamento che stabilisce le modalità per l’attuazione delle forme di consultazione popolare previste in modo che ai cittadini venga data possibilità reale di partecipazione”
Politica Mondragone Casagiove Sessa Aurunca Sessa Aurunca Galluccio
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.