Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Ordine d`arresto per il braccio destro del figlio di Sandokan: stava per essere scarcerato

26 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La sezione di Casal di Principe della Squadra Mobile di Caserta, nell'ambito di indagini contro l'ala Schiavone del clan dei Casalesi, ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Sigismondo Di Puorto, soprannominato ''Sergio'', quarantenne gia' noto alle forze dell'ordine, gia' detenuto. L'ordinanza, per associazione di tipo mafioso, conferma quella del gip del Tribunale di Napoli, in funzione distrettuale, impugnata da Di Puorto. Le indagini della Squadra Mobile, supportate dalle dichiarazioni di collaboratori di giustizia come Salvatore Laiso, Raffaele Piccolo, Alessandro Cocchi e Luigi Tartarone, hanno accertato non solo la partecipazione di Di Puorto al gruppo camorrista facente capo alla famiglia Schiavone, ma anche la sua ascesa a ruoli verticistici dell'organizzazione, di cui era diventato, fino all'arresto avvenuto il 20 dicembre 2010, il referente nell'agro aversano. Di Puorto, infatti, e' ritenuto uno dei piu' fidati luogotenenti di Nicola Schiavone, figlio di Francesco, soprannominato ''Sandokan''. Di Puorto, oltretutto, stava per essere scarcerato per decorrenza dei termini di scarcerazione.
Cronaca Casal di Principe Aversa Trentola Ducenta Trentola Ducenta Cesa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.