Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Ospedale di Caserta, riattivato il centro mobile di Rianimazione del 118 risparmiando un milione

23 / 04 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il direttore dell’Unità operativa complessa del 118 Roberto Mannella e Rosaria Bonetti, responsabile dell’Area Assistenza, in piena sinergia con la direzione strategica dell’ azienda, in riferimento a note stampa diffuse e riguardanti la riattivazione del Centro Mobile di rianimazione del 118, unico nell’intera provincia di Caserta, precisano l’iter con cui è stata affidata la gestione del predetto servizio di emergenza. “La necessità di poter offrire un servizio di trasporto di pronto intervento e di emergenza con medico rianimatore, sospeso due anni fa per contenere la spesa pubblica, ha spinto la Direzione Strategica aziendale ad indire la gara ad evidenza pubblica di affidamento del sopracitato servizio di interesse provinciale. L’Azienda con le sue specifiche articolazioni ha curato l’aspetto tecnico-assistenziale relativo ai requisiti di affidamento del servizio, assicurando che i fondi previsti per il Centro Mobile di rianimazione sono attinti da un Fondo della Regione Campania, quale contributo dedicato alle aziende sanitarie ed ospedaliere che gestiscono tale servizio”.  I dottori Mannella e Bonetti precisano, altresi’, che “ il costo di tale servizio e’ passato da un 1 milione e trecentomila euro l’anno del 2011 ai trecentomila euro annui del 2013, esattamente pari al contributo ottenuto dalla Regione Campania con un evidente risparmio di 1 milione di euro annui”.
ospedale caserta centro mobile rianimazione rianimazione appalto
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.