Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Ospedale Moscati senza infermieri, proclamato lo stato di agitazione. Menduni stizzito: mobilità avviati, i sindacati conoscono i tempi tecnici...

03 / 10 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L'ospedale Moscati di Aversa è senza personale, medici ma soprattutto infermieri costretti a lavorare oltre il massimo consentito per poter dare le risposte attese dall'utenza. Una situazione di grave ed enorme difficoltà che in più occasioni ha fatto aumentare la tensione tra pazienti e personale al punto di sfociare in aggressioni. Proprio per questo motivo, i sindacati hanno deciso di dichiarare lo stato di agitazione per cercare di far smuovere la situazione 'allertando' in primis il direttore sanitario del Moscati Giuseppe Tatavitto. Una protesta che ha subito attirato l'attenzione del direttore generale dell'Asl di Caserta Paolo Menduni che ha tentato di rassicurare i sindacati sulle azioni messe in piedi dall'Asl per 'procurare' nuovi infiermieri. "I sindacati - spiega Menduni - conoscono bene le procedure di mobilità formalizzate con regolamento regionale ed aziendale che, tutelando i lavoratori, prevedono la formulazione di idonee graduatorie, prima di procedere ai trasferimenti definitivi. Il Servizio Personale della ASL CE, dopo la pubblicazione del bando per la mobilità volontaria, sta procedendo rapidamente per fornire gli atti propedeutici necessari. Nel frattempo la Direzione Sanitaria è  stata incaricata di risolvere eventuali urgenze, con le stesse modalità con le quali ha operato nel periodo estivo".
Aversa Capua Cronaca Castel Morrone Castel Morrone Alife
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.