Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Ospedale di Caserta, Ventre durissimo sulla gestione commissariale

06 / 03 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Finalmente è scaduto il mandato dei commissari amministratori del nostro ospedale. Dico finalmente quale cittadino e quale amministratore di questo comune. Credo che il nostro ospedale un tempo non lontano, orgoglio della città e della provincia valutato positivamente al livello nazionale e per alcune specialità a livello internazionale, con la gestione appena terminata abbia raggiunto il degrado assoluto, abbia toccato il fondo della disorganizzazione pur in presenza di un personale medico e non medico quasi sempre di valore”. E’ durissimo il commento del consigliere comunale di Caserta Riccardo Ventre sulla gestione commissariale della triade Guercio, Ametta, Pace. “Ovviamente la gestione commissariale è stata il punto finale di una serie di amministrazioni che si sono succedute negli ultimi anni e che hanno portato l'ospedale all'attuale degrado. Fortunatamente la città lungi dal rassegnarsi a questo stato di cose sta prendendo coscienza della gravità della situazione ed in molti si stanno organizzando per costituire un comitato pro ospedale. Basti pensare che metà o forse più della metà dell'edificio ospedalieri è inutilizzato e che, ciò nonostante, il pronto soccorso non riesce, suo malgrado, a far fronte alle richieste della popolazione tanto che un'infinità di pazienti anche in condizioni gravissime è costretta al trasferimento in altri ospedali della provincia o addirittura del napoletano. Basti pensare una per tutte che immotivatamente, nel significato più pieno della parola ossia senza alcun motivo, la terna commissariale ha disdetto la convenzione che aveva con l'università, convenzione che forniva apporto scientifico e prestigio all'ospedale. Così come altre situazioni abnormi che come dicevo innanzi hanno rovinato l'ospedale. Allora se una comunità ha il diritto/dovere di reclamare per le sue strutture una gestione adeguata noi facciamo appello a che il nominando Direttore Generale sia autenticamente degno della carica da ricoprire; sia competente , onesto e legato anche affettivamente alla nostra città ed alla nostra provoncia, possibilmente da esse proveniente. Facciamo appello al presidente della Regione affinché mediti su queste cose, mediti sulla scelta e soprattutto controlli l'operato di chi sarà la persona prescelta”.

caserta riccardo ventre ospedale critiche commissari pronto soccorso
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.