Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Parcheggiatori abusivi all'assalto del cimitero di Santa Maria Capua Vetere, Forza Italia all'attacco

05 / 11 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Questa amministrazione non perde occasione per confermare ciò che ha contraddistinto la propria azione in questi 41 mesi in quanto anche durante la celebrazione dei defunti che doveva essere un momento di rispetto e di educazione, purtroppo si è verificato ciò che è successo negli anni passati, cioè l'amministrazione ha preferito sfruttarlo per continuare a prendere soldi dai cittadini”. È la dura accusa del capogruppo di Forza Italia a Santa Maria Capua Vetere, Gerardo Capitelli, che attacca l’amministrazione per il mancato controllo dell’area antistante il cimitero: “Si è consumata ancora una volta una presa di soldi e basta perché le stesse aree non sono state attrezzate per ospitare il parcheggio in modo adeguato e pulito, ed è stato fatto pagare anche un ticket di un euro. Inoltre non vi erano aree dedicate ai diversamente abili che purtroppo già vivono una condizione di difficoltà ed hanno anche dovuto fare una fila interminabile, per poi attendere circa 30 minuti per poter parcheggiare. Soldi sono stati poi richiesti per l'illuminazione delle tombe che dovevano restare illuminate per due giorni interi ed invece sono state illuminate per poche ore al giorno. Sono stati richiesti per due giorni 5,20 euro e facendo una semplice addizione si può capire come, anche in questa occasione, si sia pensato solo a prendere soldi. E’ chiaro che chi scrive lo fa con cognizione di causa. Come tutte le domeniche e quindi come questa domenica mi sono recato al cimitero per fare visita ai miei cari ed ho utilizzato l'ingresso che porta al canile dove ho assistito all’ennesimo scempio”.

santa maria capua vetere cimitero parcheggiatori abusivi dino capitelli cittadini
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.