Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

PARCO PRIMAVERA | Due famiglie vivono in tenda ed auto dopo lo sfratto

17 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Reduci del sfratto del Parco Primavera. Due famiglie, sei persone, che dopo essere state sfrattate dal Centro Polifunzionale di Marcianise, che per anni è stata la loro casa abusiva, adesso non sanno dove andare. C’è chi ha montato una tenda e chi ha deciso di vivere in auto, parcheggiata a poca distanza.“

Famiglie che non potranno neanche accettare l’unica vera proposta di sostegno che è arrivata dagli uffici comunali, quell’offerta di vedersi anticipare tre mesi di affitto per una nuova casa. Perché il problema vero, come affermano anche loro, è che nessuno gli fa un contratto d’affitto. “Non abbiamo garanzie da offrire, chi ce la da una casa?”.

Tra di loro c’è anche una giovane mamma che ha preferito far vivere i suoi due bambini a casa dei suoceri pur di non trasferirsi a Piedimonte Matese, lì dove il Comune gli aveva trovato una sistemazione, troppo lontano, da quei pochi familiari che le possono dare una mano coi bambini piccoli.

2-8

Ed anche per questo, ad una settimana esatta dallo sfratto, sono comparsi anche degli striscioni polemici. “Il sindaco sfratta e non rimedia” recita uno. “E’ una vergogna, sfrattati e abbandonati da tutti” si legge sull’altro. 

 
 

1-23

 

sfrattati parco primavera marcianise
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.