Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Parte a Trentola Ducenta un progetto sperimentale per il risanamento ambientale

15 / 01 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Life ecoremed”, questo il nome del progetto avviato su un terreno di Trentola Ducenta per verificare se l’uso di particolari specie vegetali possa servire a bonificare terreni contaminati, alla fine di un percorso che durerà ben cinque anni. Un progetto sperimentale, dunque, finanziato dalla Comunità Europea con la partecipazione di Regione, Università, e altri Enti, che prevede un impegno di spesa di circa 3 milioni di euro. “Ben vengano tutti i grandi progetti e le sperimentazioni, ma bisognerebbe guardare anche al quotidiano senza dimenticare le problematiche che, pur nell’apparenza di piccola entità, possono diventare ostacoli addirittura insormontabili per le Amministrazioni comunali costrette ad operare in difficoltà economiche per la drastica riduzione dei trasferimenti statali e per le scarse risorse provenienti dalla Regione. Come al solito – continua Griffo – si giunge al paradosso, mentre si impegnano milioni di euro per tentativi sperimentali, non si riescono a trovare poche migliaia di euro per migliorare le condizioni di zone circostanti altrettanto bisognevoli di interventi di risanamento. Sicuramente, l’opportunità di sperimentare tecniche innovative per bonificare terreni contaminati, con la speranza che possano venire fuori risultati incoraggianti ed efficaci, è un segnale importante per l’agricoltura e per i coltivatori della nostra terra. Ma sarebbe opportuno che il Governo  centrale, la Regione, il Ministro dell’Ambiente e tutte le Istituzioni prestassero maggiore attenzione e dessero più ascolto alle istanze ed al “grido” dei Sindaci che hanno una visione chiara e completa delle problematiche del territorio e che fanno sentire la propria voce non certo per avere incarichi o riconoscimenti professionali lautamente retribuiti né per entrare in consigli di amministrazione o essere nominati in comitati tecnico – scientifici, ma per difendere il territorio, per farsi portavoce delle esigenze dei cittadini e per migliorare le condizioni di vivibilità delle città che amministrano ed incrementare lo sviluppo del territorio in cui operano. L’impegno di questa amministrazione – aggiunge Griffo – in materia di salvaguardia dell’ambiente è stato e sarà, comunque, notevole. Lo dimostrano i risultati raggiunti nella raccolta differenziata e la lotta agli sversamenti illegali portata avanti con convinzione e con rigore. Chiaramente, quanto posto in essere non è sufficiente a risolvere tutte le problematiche ambientali che affliggono le nostre zone e per la cui risoluzione abbiamo invocato più volte l’intervento degli Enti sovra comunali competenti. Un plauso, dunque, a tutti i grandi progetti ed alle iniziative sperimentali ma non dimentichiamoci dei problemi cui dobbiamo far fronte quotidianamente”.
trentola ducenta comune ambiente bonifica bonifica life ecoremed
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.