Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Rottura Pd, nessuna intesa su presidente della commissione per il congresso

18 / 04 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una nuova fumata nera per l’elezione del presidente della commissione per il congresso del Partito democratico. E così a poco più di 10 giorni dal voto del 30 aprile, il gruppo dirigente casertano non ha ancora l’organismo che dovrebbe decidere sull’ubicazione dei seggi e la scelta dei presidenti e dei rappresentanti di lista. Questa sera l’impasse non è stata risolta ed ai due papabili candidati renziani Eugenia Oliva e Piccirillo si è aggiunto anche il nome di Carlo Scatozza (area renziana di LabDem). Ma la votazione non è servita per trovare un presidente. Un problema non da poco visto che dal regionale è arrivata la conferma che non si può arrivare al congresso senza l’elezione del presidente della commissione visto che non esiste la figura del ‘presidente anziano facente funzioni’. 

Al termine della riunione i rappresentanti di Michele Emiliano ci sono andati giù molto duri. “Nemmeno stasera la Commissione Provinciale per il Congresso 2017 è riuscita a nominare il coordinatore, privando la stessa della guida organizzative delle Primarie in provincia di Caserta. Non possono essere nominati i presidenti di seggio, gli scrutatori, non si possono indicare i seggi dove votare, non si possono nominare i rappresentanti delle mozioni sui seggi. Quindi nessuna garanzia quindi per un regolare svolgimento delle Primarie. La mozione Emiliano denuncia l'irresponsabilità dei componenti della commissione incapaci di trovare una sintesi. Voglio ricordare - sottolinea Carlo Corvino - che la mozione Emiliano non ha componenti con diritto di voto nella commissione stessa a fronte di 5 membri per la mozione Renzi e 3 membri per la mozione Orlando, ma solo un rappresentante senza diritto di voto. Si assumeranno le responsabilità di quanto scritto tutti coloro che hanno determinato questo stallo non solo politico ma soprattutto organizzativo, la componente Emiliano vigilerà affinché queste difficoltà non si riverbereranno sulla trasparenza del voto, sulla massima partecipazione dei cittadini e sulla correttezza delle stesse primarie”.

partito democratico caserta accordo presidente commissione congresso
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.