Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Pd Caserta, Capacchione e pittelliani restano sulla linea dura. Fissata la 'dead-line'

08 / 09 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Passi in avanti verso una segreteria decisa all'unita'. Nel vertice svoltosi nella giornata di lunedi' alla presenza del segretario regionale Assunta Tartaglione, finalmente si e' tornato a dialogare all'interno del Partito democratico per cercare di arrivare ad un accordo globale sulla segreteria provinciale. Al vertice erano presenti la deputata Camilla Sgambato, il consigliere regionale Stefano Graziano, Pasquale Stellato, il segretario provinciale Raffaele Vitale, Carlo Scatozza, Franco De Michele, Silvio Sasso, Carlo Marino ed Enzo Cappello. Da parte del gruppo dei riformisti di Munno e Dario Abbate, cosi' come da Sasso (in rappresentanza del gruppo di Pina Picierno e Gennaro Oliviero) e' arrivata un ammorbidimento delle singole posizioni, mentre De Michele e Scatozza hanno confermato la loro 'linea dura' nei confronti del segretario provinciale. L'ex consigliere di Caserta, del resto, in rappresentanza della senatrice Rosaria Capacchione non poteva fare differentemente, visto che la giornalista da tempo ha iniziato la propria battaglia contro Vitale sia per la questione dell'accordo bipartisan al Consorzio Asi sia per la gestione della campagna elettorale per le regionali. I pittelliani di Scatozza, invece, si stanno giocando una partita diversa, che mira a portare Lucia Esposito alla candidatura a sindaco di Caserta con l'avallo del governatore Enzo De Luca. Fatto sta che tra una settimana al massimo alla destinazione della segreteria alla quale partecipera' sicuramente il gruppo dell'europarlamentare Nicola Caputo che ha gia' dato l'ok ad un accordo con Graziano che fino a poche settimane fa sembra solo un'utopia.

partito democratico caserta rosaria capacchione accordo segreteria raffaele vitale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.