Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA, APPALTI & POLITICA | Rinviato a giudizio Pasquale de Lucia ed altri quattro

17 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Napoli ha disposto il rinvio a giudizio di cinque persone coinvolti nell’inchiesta sulle presunti accordi col clan dei Casalesi di pezzi dell’amministrazione comunale di San Felice a Cancello.

Si tratta dell'inchiesta sugli appalti conferiti dal Comune di San Felice a Cancello alle ditte del clan dei Casalesi: l’accusa è di corruzione aggravata dalla finalità mafiosa. I fatti risalgono al 2010: gli inquirenti hanno scoperto che a pilotare gli appalti sarebbero stati l’ex sindaco di San Felice ed ex consigliere regionale, Pasquale De Lucia, con l’aiuto di altri dirigenti comunali, e Rita Nadia Di Giunta, ex presidente e a.d. della società “Terra di Lavoro” della Provincia di Caserta.

Davanti alla Terza sezione penale del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, sono finiti Pasquale De Lucia insieme con la ex presidente di Terra di Lavoro ed ex consigliere comunale di Castel Volturno Rita Nadia Di Giunta, Clemente Biondillo, Alfonso Giuseppe Di Giunta, padre di Rita Nadia e Antonio Zagaria, fratello del boss Michele.

pasquale de lucia rita di giunta camorra appalti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.