Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Patrimonio Srl di Pignataro Maggiore, l`ex presidente Giuseppe Vitiello condannato a restituire 45mila euro

07 / 05 / 2013

|

Carmine Di Niro

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il giudice di pace dell'ufficio di Pignataro Maggiore, Alessandro Vessella, ha accolto le motivazioni della Pignataro Patrimonio srl, la società municipalizzata che si occupa della gestione rifiuti della città, rappresentata dall'amministratore unico Francesco Passaro, che reclamava l'illecito percepimento, da parte dell'ex presidente Giuseppe Vitiello, di una somma pari a 45mila euro, indebitamente prelevati per una carica tecnica che la stessa sentenza definisce nulla e quindi priva di effettiva utilità funzionale. All'arrivo del nuovo amministratore Passaro, unico membro, dopo il taglio di altre due figure dirigenziali (Mario Di Cosmo e Pietro Ricciardi) per effetto delle decisioni dell'amministrazione Cuccaro, la somma percepita da Vitiello è stata ritenuta illegittima e tutta la documentazione era stata inviata agli organi giudiziari. Alle resistenze di Vitiello, che si era opposto alla richiesta di restituzione della somma di 45mila euro, ha risposto il giudice Vessella che ha giudicato l'incarico professionale del Vitiello  nullo e in contrasto con la norma. Dallo statuto societario, si evince che la carica di direttore tecnico non è statutaria e quindi, lo stesso percepimento di 1500 euro mensili oltre allo stipendio di dirigente di Vitiello, è stato ritenuto in contrasto con le normative che regolano la materia. 
comune pignataro maggiore patrimonio srl rifiuti rifiuti giuseppe vitiello
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.