Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Pd, si tratta ancora. Vitale attende Caputo per 48 ore. Abbate pensa ad una nuova sfiducia

30 / 09 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nuova puntata di quella che ormai sembra essere diventata la telenovela del Partito democratico di Caserta, con la nomina della nuova segreteria provinciale da parte di Raffaele Vitale. Dopo il botta e risposta di martedì tra Peppe Roseto e Marco Villano, oggi si è cercati di arrivare ad un punto di incontro. Le parti, però, non sembrano essere ancora così vicine. L'area di Nicola Caputo ha avanzato la proposta di una segreteria provinciale unitaria, tirando dentro anche i ribelli, ma non tutti, in questo gruppo, sarebbero disposti ad entrare. Anzi, c'è chi come Dario Abbate sta pensando di presentare una nuova mozione di sfiducia contro il segretario provinciale. Su queste basi, dunque, la trattativa appare difficile. Oggi è stata una nuova giornata fitta di contatti, che hanno visti protagonisti i soliti Pasquale Stellato, Marco Villano e Peppe Roseto, ma l'intesa non c'è stata. A questo punto, però, Vitale sembra essere deciso a non perdere ulteriore tempo ed ha mandato un messaggio ai 'possibili' alleati: 48 ore di tempo per chiudere l'accordo su una segreteria a 6 posti, altrimenti andrà avanti con l'attuale maggioranza composta dai delegati in direzione provinciale che fanno capo a Stefano Graziano, Giuseppe Stellato, Camilla Sgambato, Carlo Marino ed Enzo Cappello.

partito democratico caserta segreteria trattative accordo raffaele vitale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.