Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Pd, Graziano 'tenta' Donatella Cagnazzo per l'accoppiata alla Regionali in un noto locale di Caserta

08 / 12 / 2014

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Non solo le strategie politiche per portare dalla sua parte pezzi importanti del partito, come il sindaco di Teverola Biagio Lusini. Le manovre di Stefano Graziano, nel'ottica della prossima candidatura alle elezioni regionali, guardano anche all'accoppiata con la 'donna giusta' che possa portargli un surplus di voti. E l'ultima tentazione è quella legata al nome di una esponente di Confindustria, aversana d'origine ma casertana di affari. Lei è Donatella Cagnazzo, moglie di Adolfo Russo, molto 'integrata' nel mondo della finanza e dei costruttori casertani. Graziano ha pensato a lei come possibile candidata femminile nel Partito democratico alle prossime elezioni regionali e proprio il legame tra loro pare sia stato alla base della scelta dell'aversana Raffaella Pignetti per la presidenza del Consorzio Asi di Caserta. La Cagnazzo permetterebbe a Graziano di entrare in un 'giro di voti' anche tra quei poteri forti di Confindustria. La Cagnazzo, poi, è legata anche a politici ed amministratori di centrodestra, come dimostra la foto scattata domenica sera in un noto locale di Caserta, il Vovopacomio, dove Donatella Cagnazzo era in compagnia di Stefano Graziano e di Giusy Pascarella, capogruppo di Forza Italia al Comune di Maddaloni. Una fitta ragnatela che potrebbe permettere a Graziano di conquistare quel bagaglio di voti necessario per l'elezione in consiglio regionale il prossimo anno.

partito democratico caserta stefano graziano donatella cagnazzo candidatura elezioni regionali
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.