Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Alla scuola dei 'nuovi chef' ecco la 'Festa dell’Ottimismo Open Day'

04 / 04 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Orientamento, integrazione ed attualizzazione sono gli argomenti della kermesse che si terrà mercoledì 06 aprile 2016 alle ore 14,00 alla scuola di gastronomia Dolce & Salato di Maddaloni dello chef Giuseppe Daddio e del pasticcere Aniello di Caprio. I due referenti, fondatori della macchina didattica, hanno voluto questa manifestazione per celebrare la chiusura dell’iter dei percorsi didattici con lo scopo di orientare i giovani, le nuove leve, al mondo del lavoro. 

La crescita della scuola, al ventesimo anniversario di attività formativa, oggi mette l’accento sui titoli di qualifica riconosciuti dalla Regione Campania spendibili in tutta Europa, dove la differenza consta per la validità degli spazi “laboratori” attrezzati secondo tecnologie d’avanguardia. 

L’attività di integrazione, possibile grazie ai contatti e alla concreta e proficua esperienza della Dolce & Salato che consentono l’azione di placement in strutture ricettive alberghiere, ristoranti stellati, laboratori di pasticceria e pizzerie con forte attenzione alla tecnica e alla materia prima, viene concessa a tutti i discenti meritevoli che durante il periodo scolastico hanno manifestato la loro missione per il futuro lavoro ai fornelli. L’Open Day è rivolto alla scelta della scuola per il futuro e alle possibili opportunità che l’ente di formazione maddalonese somministra ad ogni singolo allievo.

Alla Dolce & Salato, dato importante da sottolineare, ogni partecipante gode di una postazione e di un corpo docente interno assistito da efficaci collaboratori, che insieme, coadiuvano con attenta dedizione l’operato dei corsisti su tutte le preparazioni.

Il repertorio di grandi chef, pasticcieri, pizzaioli e tante altre figure di complemento del settore Ho.Re.Ca, come l’inglese enogastronomico di cui la scuola dispone, fanno la differenza nello scegliere il prodotto formativo di qualifica  riconosciuto ai sensi dei nuovi decreti europei.

Alla kermesse, con Giuseppe Daddio e Aniello di Caprio, interverranno: Franco Pepe, artigiano della pizza, Pepe in Grani di Caiazzo; Corrado Martinangelo, membro della segreteria del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; Chiara Marciani, assessore regionale alla Formazione e Pari Opportunità, che parlerà delle diverse possibilità messe in atto dalla Regione Campania a favore dei giovani disagiati e svantaggiati, dove alcuni hanno frequentato i corsi di formazione presso l’ente di Maddaloni. A moderare gli interventi sarà Vincenzo D’Antonio, giornalista enogastronomico di Italia a Tavola. 

I maestri, Antonio Mastropietro, Roberto Onorati, Antonio Di Crescenzo, Salvatore e Roberto Susta che lavorano affiancando quotidianamente i due fondatori, supportati dagli allievi uscenti del settore cucina, pizza, pasticceria, bar, prepareranno per gli ospiti della giornata delle parentesi di cibo “piccoli bocconi” dolci e salati.  

L’augurio piu’ sincero che la scuola dona agli uscenti e a quelli che dovranno annoverarsi da neofiti ai laboratori, è scegliere il mondo del food come una opportunità di vita purché gestita dal credo e non da effetti mediatici.

maddaloni peppe daddio festa ottimismo chef scuola
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.