Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Piano spiaggia, Landolfi e Schiappa in vacanza

13 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nella serata di lunedì 11 giugno 2012, presso la sala del Museo Civico di Mondragone, per l’occasione gremita di cittadini ed operatori turistici, si è tenuto il Convegno promosso dal Coordinamento cittadino dell’UDC, di FLI e di Proposta Democratica, che ha sviluppato un confronto molto animato e costruttivo sulle tematiche connesse alla imminente definizione del “Piano di utilizzazione della fascia costiera” di Mondragone. Aprendo il Convegno, Alessandro Rizzieri ha dichiarato l’intento propositivo dell’iniziativa come un’opportunità ulteriore di confronto tra Istituzioni, forze politiche, sociali e sindacali, nonché Associazioni e cittadini, che avvertono l’attuazione del Piano della spiaggia come una grande occasione di sviluppo per la comunità, per gli effetti economici, ma anche sociali e culturali che lo strumento urbanistico è in grado di attivare. Subito dopo un’introduzione di carattere meramente tecnica ed informativa dell’ing. Vincenzo De Lisa, coprogettista del “Piano Spiaggia” di Mondragone, ed un contributo di inquadramento tecnico-politico generale delle questioni connesse da parte dell’arch. Francesco Miraglia, sono intervenuti nel dibattito, tra gli altri, con contributi particolarmente competenti ed incisivi, il Presidente del SIB, Marcello Giocondo,la Presidentenazionale della CICAS, Maria Conte, il Consigliere comunale Alessandro Pagliaro, l’Avv. Giovanni Zannini, l’operatore turistico Mimì Saulle, il Consigliere comunale, capogruppo dell’IDV, Mario Fusco. Sono pervenute al Convegno formali giustificazioni per l’assenza da parte dell’On. Mario Landolfi e del Sindaco Giovanni Schiappa, mentre hanno presenziato, tra gli altri, il Consigliere Provinciale Francesco Lavanga e i Consiglieri comunali Gerardo Napolitano e Luigi Mascolo, Il Commissario dell’UDC Carlo Sorrentino ed il suo Vice, Luigi Mordacchini. Apprezzato il contributo istituzionale della Consigliera regionale Daniela Nugnes, preoccupata soprattutto di indicare le opportunità promosse dalla Regione Campania a sostegno del rilancio dello sviluppo turistico ed ambientale della fascia costiera casertana, che ha caratteristiche e potenzialità proprie che meritano di essere valorizzate in maniera specifica. Tutti gli interventi hanno sottolineato ed apprezzato il valore dell’iniziativa promossa dal Coordinamento, concordando che il Piano Spiaggia non è questione che riguardi una parte della città, destinato piuttosto a produrre benefici complessivi per tutta la comunità che ha bisogno di una convergenza di azioni istituzionali e politiche in grado di recuperarne interamente le potenzialità positive. Per quanti sono intervenuti il Piano spiaggia non è materia di natura eminentemente tecnica, mentre merita una riflessione più completa in sede politica e civile, per inquadrarlo in una visione più generale e strategica dello sviluppo complessivo del territorio. In questa direzione si sono confrontate, ma anche nei fatti ricomposte, due tesi, una propensa al rinvio della Conferenza dei Servizi, già convocata per il 13 c.m., ed un’altra, sostanzialmente non opposta alla prima, tendente a tenerela Conferenzaaperta, permanente, fino all’acquisizione della certezza di produrre un atto effettivamente a sostegno ed a misura degli interessi più generali della comunità locale. Nondimeno il moderatore del Convegno, Alessandro Rizzieri, ha rappresentato l’urgenza di un complesso di interventi relativi alla qualificazione dei servizi turistici, come la destinazione degli ambulanti in zone convenientemente individuate ed attrezzate, la gestione ordinata degli spazi per parcheggi, il servizio di ambulanze e quello di salvataggio, la pulizia dell’arenile, la viabilità e una eventuale, ancorché contenuta deroga, ai limiti temporali dettati dalle norme di zonizzazione acustica. Camillo Federico, traendo le conclusioni della serata, alla quale un significativo contributo è stato assicurato anche dai giovani di Futuro e Libertà rappresentati al tavolo da Danilo Napolitano, ha ribadito la volontà del Coordinamento delle forze che hanno promosso il Convegno, di alimentare sempre occasioni costruttive di dialogo e di cooperazione per il bene della città, nell’intesa di concorrere democraticamente alla costruzione di confronti civili di cui c’è bisogno per rianimare i valori più autentici della buona politica.
Cronaca Mondragone Economia Riardo Riardo paintball
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.